The Official Radar 2010: i gruppi da tenere d’occhio in download gratuito

Abbiamo appena parlato dell’attitudine del New Musical Express nello scoprire le band di cui più sentiremo parlare. In linea con la fama che la precede, la rivista inglese mette a disposizione una compilation di ben 20 brani. Nomi e musica da tenere d’occhio per l’anno appena iniziato, intitolata non a caso: “The Official Radar 2010”.


Abbiamo appena parlato dell’attitudine del New Musical Express nello scoprire le band di cui più sentiremo parlare. In linea con la fama che la precede, la rivista inglese mette a disposizione una compilation di ben 20 brani. Nomi e musica da tenere d’occhio per l’anno appena iniziato, intitolata non a caso: “The Official Radar 2010”.

Fedele alla tradizione, la cover della raccolta ricalca l’immagine dei cosiddetti mixtape: le compilation che -i meno giovani lo ricorderanno- si facevano negli anni in cui il formato cassetta era ancora in voga. Il riferimento è duplice: NME fu anche protagonista del fenomeno C86: una manciata di band che, con pochi soldi e molta passione, vennero ‘pubblicate’ su un nastro allegato alla rivista nel 1986.

Tra i vari, i Primal Scream, i Pastels e i Wedding Present. L’esperimento fu ripetuto dieci anni dopo e poi ancora con numerose celebrazioni, nel 2006 in occasione del ventennale. Quella cassetta diede il nome a un genere che identificava chitarre molto pop e registrazioni di basso profilo.

Oggi non è certo più tempo di nastri, ma la filosofia del mixtape rimane la stessa (basti pensare alle playlist di Youtube). NME è sempre lì, a suggerirci cosa ascoltare, facendoci scaricare il tutto gratuitamente a questo indirizzo.