Paul McCartney contro la limitazione dei decibel a Milano: salta il concerto di giugno al San Siro

La tappa della tourneè (l’ultima della sua carriera) che Paul McCartney avrebbe dovuto tenere allo stadio San Siro il prossimo giugno è stata annullata: ad annunciarlo è lo stesso “Macca” all’agenzia di stampa ANSA e ai giornalisti della redazione milanese di Repubblica. L’ex Fab Four ha infatti rifiutato l’offerta di esibirsi al Meazza ritenendo “inaccettabile”


La tappa della tourneè (l’ultima della sua carriera) che Paul McCartney avrebbe dovuto tenere allo stadio San Siro il prossimo giugno è stata annullata: ad annunciarlo è lo stesso “Macca” all’agenzia di stampa ANSA e ai giornalisti della redazione milanese di Repubblica.

L’ex Fab Four ha infatti rifiutato l’offerta di esibirsi al Meazza ritenendo “inaccettabile” il limite dei 78 decibel imposto dai regolamenti dell’Asl ai concerti nel tempio del calcio di Milano: sarebbe stata la prima (nonchè ultima) esibizione di McCartney in uno stadio italiano, nonostante abbia già avuto occasione di suonare qui da noi in velodromi (come quello milanese di Vigorelli nel ’65 con i Beatles), piazze (come quella di San Marco a Venezia nel ’76 assieme ai Wings) e luoghi d’arte (con l’indimenticabile appuntamento romano del 2003 ai Fori Imperiali).

Non tutte le speranze sono però perdute: stando all’entourage dello storico musicista di Liverpool, infatti, accantonato il progetto del concerto al San Siro per “insopportabili vincoli acustici” sarebbero allo studio soluzioni “alternative” di assoluto prestigio, tra le quali figurano il San Paolo di Napoli e l’Arena di Verona.

via | Repubblica