Michael Jackson: il certificato di morte conferma, è stato assassinato

Il settimanale britannico News of the World ha reso pubbliche, dalle pagine dell’omonimo sito internet, le copie del certificato di morte di Michael Jackson redatte dalle autorità inquirenti della Contea di Los Angeles per fare luce sulle cause del decesso del Re del Pop. Sulla base delle analisi condotte dal medico legale Christopher Rogers, nel


Il settimanale britannico News of the World ha reso pubbliche, dalle pagine dell’omonimo sito internet, le copie del certificato di morte di Michael Jackson redatte dalle autorità inquirenti della Contea di Los Angeles per fare luce sulle cause del decesso del Re del Pop.

Sulla base delle analisi condotte dal medico legale Christopher Rogers, nel documento in questione si fa esplicito riferimento ad una “iniezione endovenosa fatta da un’altra persona“, che ha inevitabilmente causato una “forte intossicazione da Propofol” e la conseguente, tragica morte di Jacko.

Non può che aggravarsi, perciò, la posizione del medico personale di Michael Jackson, l’ormai tristemente famoso Conrad Murray che, proprio sulla scorta delle ultime indagini degli inquirenti, è stato ufficialmente accusato di omicidio colposo e posto in stato in fermo in attesa di giudizio.

via | News of the World