The Voice of Italy, Fabio Troiano: "Noemi, Piero Pelù, Raffaella Carrà e Riccardo Cocciante? Artisti straordinari"

Sul sito ufficiale di The Voice of Italy, il neo conduttore Fabio Troiano, ha rivelato i motivi che l'hanno spinto a non rifiutare questo nuovo impegno lavorativo:

Ho accettato perché mi è piaciuto il progetto. The Voice of Italy sarà un programma davvero meritocratico basato sulla voce, prima di tutto. Per spiegare la differenza tra The Voice e altri programmi musicali, potrei raccontare un aneddoto personale. Quando feci le selezioni per entrare nella scuola di recitazione del Teatro Stabile di Torino, molti aspiranti attori per la selezione d’ingresso, preparavano il loro monologo corredandolo di costumi, trucco, facendosi accompagnare da una spalla, mentre io andai li recitando e basta, nient’altro che la mia voce e la gestualità. The Voice of Italy è così si partecipa per migliorarsi, ma solo se si possiedono delle reali doti canore si diventa concorrenti. The Voice of Italy sarà un programma che premierà il merito. In tempo di crisi, le risorse scarseggiano, c’è meno spazio e questo spazio deve essere occupato dai migliori.

Entusiasta, anche, dei quattro giudici (Noemi, Piero Pelù, Raffaella Carrà e Riccardo Cocciante):

Sono degli artisti straordinari. Sono stati tutti molto gentili. In Noemi ho ritrovato la stessa semplicità e timidezza riscontrata due anni fa quando l’ho incontrata per la prima volta a Wind Music Awards. In Piero Pelù, rocker dagli immancabili pantaloni di pelle, ho scoperto un uomo dai modi gentili e pacati. Riccardo Cocciante dopo le interviste si è messo subito a suonare il piano, mi sembrava incredibile stavo partecipando ad un suo concerto privato. Mia madre non salterà una puntata, è pazza di Raffaella Carrà. Quando l’ho conosciuta le ho subito chiesto di darmi dei consigli. Mi ha rassicurato consigliandomi di divertirmi.


Basterà tanta gioia (e buona volontà) a tessere la tela di uno show che potrebbe diventare un successo senza precedenti per le reti Rai?

Foto di ROBERTO CHIOVITTI via sito ufficiale Rai

  • shares
  • Mail