Oasis al capolinea: fine finita? Ecco che dice Liam

Vanity Fair annuncia l’uscita del prossimo numero con un’intervista sulla fine degli Oasis: anticipiamo una parte dell’intervista. Si parla di un’accesa lite durante la quale lei avrebbe rotto una chitarra sulla testa di Noel. C’è stato del sangue? «Nulla di tutto ciò, ma sa che le dico? Magari. Purtroppo è stata solo una discussione banale

di

Vanity Fair annuncia l’uscita del prossimo numero con un’intervista sulla fine degli Oasis: anticipiamo una parte dell’intervista.

Si parla di un’accesa lite durante la quale lei avrebbe rotto una chitarra sulla testa di Noel. C’è stato del sangue? «Nulla di tutto ciò, ma sa che le dico? Magari. Purtroppo è stata solo una discussione banale tra noi». Potrebbe essere più preciso? (Si alza dalla sedia, si mette a mimare la scena). «Allora, eravamo in camerino, prima del concerto. Io ho detto: “Vorrei fare così…”, lui ha detto: “È una cazzata, faremo quest’altra cosa”, poi io: “Ne ne ne”, e lui: “Ne ne ne”. All’improvviso lui ha preso la mia chitarra, quella che mi ha regalato mia moglie a cui tenevo tantissimo, e l’ha distrutta per terra. Al che io ho preso la sua chitarra, che in realtà è una chitarra degli Oasis, quindi la pago anche io, e l’ho distrutta a mia volta. Lui ha detto: “Okay, me ne vado”» (Si risiede). Insomma, due bambini. «Due fottuti bambini».

Vi siete mai più visti? «Mai». Nemmeno una telefonata? «Nemmeno quella». Nemmeno dopo il messaggio che Noel ha scritto sul sito del gruppo, in cui spiega che «il livello di violenta intimidazione verbale verso me, la mia famiglia e i miei amici è diventato intollerabile»? «Sì, ha scritto che se ne andava per le continue in-ti-mi-da-zio-ni verso la sua famiglia: questa è la cosa che mi fa più incazzare. Ma si rende conto? Io non insulto le donne e i bambini. Che senso ha? Non è davvero il mio stile, se lo avessi fatto mi sotterrerei».

Quindi qual è, secondo lei, il vero motivo che ha spinto suo fratello ad abbandonare il gruppo? «La mia teoria è che lui ha voluto drammatizzare la situazione, è stato solo un pretesto. Era stanco, aveva voglia di fare un disco solista, e ha colto l’occasione per andarsene. Il resto sono stronzate». Aveva il sentore che sarebbe successo? «Certo. Un po’ perché Noel diceva in giro che non aveva più bisogno degli altri, un po’ perché certi giorni lo vedevo davvero triste, depresso».

Non è la prima volta che qualcuno di voi abbandona un tour. Perché dovremmo credere che si tratti di una rottura definitiva? «Stavolta è finita davvero, proprio perché non c’è un litigio vero, un problema da risolvere. Andremo avanti senza di lui, il gruppo cambierà nome perché non sarebbe più la stessa cosa senza Noel, ma tutti gli altri stanno con me».

I Video di Soundsblog