Nuovo album per gli Interpol a inizio 2010

Il successore di “Our Love to Admire” arriverà a inizio 2010. A svelarlo, Sam Fogarino, il batterista degli Interpol, durante un’intervista a tre anni di distanza dal discusso precedente discografico. Anni che Fogarino ha raccontato con molta onestà. “L’album precedente”, ha spiegato, “non è coinciso con un momento di grande coesione. Il nuovo, invece, è

Il successore di “Our Love to Admire” arriverà a inizio 2010. A svelarlo, Sam Fogarino, il batterista degli Interpol, durante un’intervista a tre anni di distanza dal discusso precedente discografico. Anni che Fogarino ha raccontato con molta onestà.

“L’album precedente”, ha spiegato, “non è coinciso con un momento di grande coesione. Il nuovo, invece, è una specie di ritorno al periodo successivo al primo disco”. “Nell’ansia di andare avanti, non puoi lasciarti alle spalle il suono che ti caratterizza. Daniel Kessler ha fatto uno sforzo enorme per riappropriarsene, suonando per un anno, praticamente da solo nel suo loft. Il suono della chitarra, in uno spazio così grande, ha restituito una bellissima atmosfera”.

Il disco, registrato in primavera negli “Electric Lady Studios” di Manhattan, uscirà -ancora- per la Capitol Records e pare proprio sarà saturo delle sonorità riverberate che hanno fatto la fortuna di Turn On The Bright Light, il loro esordio. Senza privarci dell’esperienza maturata dalla band, visto che, conclude Fogarino: “Il punto è che non dovrebbero esserci legami, ma devi conoscere il tuo contesto. Se getti via la tua casa, non hai più identità”. Dopo il salto, il video di “Slow Hands”

Ultime notizie su Novità discografiche

Tutto su Novità discografiche →