No Doubt infuriati: violati gli accordi per il videogioco Band Hero

Ricordate l’ormai famoso “incidente” accorso qualche mese fa col videogioco Guitar Hero 5, in cui era possibile utilizzare l’avatar di Kurt Cobain all’infuori dei brani dei Nirvana? Stando ad una notizia pubblicata di recente dall’agenzia di stampa Reuters, i No Doubt avrebbero intentato una causa legale contro la multinazionale Activision Blizzard per lo stesso, identico


Ricordate l’ormai famoso “incidente” accorso qualche mese fa col videogioco Guitar Hero 5, in cui era possibile utilizzare l’avatar di Kurt Cobain all’infuori dei brani dei Nirvana? Stando ad una notizia pubblicata di recente dall’agenzia di stampa Reuters, i No Doubt avrebbero intentato una causa legale contro la multinazionale Activision Blizzard per lo stesso, identico motivo che a suo tempo fece imbestialire Bon Jovi, Courtney Love e Dave Grohl.

La causa, presentata alla Corte di Los Angeles il giorno dopo la commercializzazione del videogame, denuncia alcune irregolarità commesse da Activision nei confronti dei membri dei No Doubt e dei loro brani, come ad esempio l’utilizzo improprio della controparte digitale di Gwen Stefani in “Honky Tonk Women” dei Rolling Stones: in quel caso, la bella Gwen finisce col cantare con voce maschile di sesso con prostitute!

In previsione del lungo lavoro che attende i No Doubt per il prossimo anno (naturalmente per il nuovo, attesissimo album in studio) speriamo che la controversia trovi al più presto una conclusione, in una direzione o nell’altra.

via | Reuters

I Video di Blogo

Alessandro Cattelan, Ce la faremo