Sanremo 2013, Chiara Galiazzo: "L'aspettavo come fosse Natale"

A Repubblica, Chiara Galiazzo, ha rivelato che non aveva nessun presagio nell'essere scelta per comporre il cast dei Big di Sanremo 2013 dopo solo due tre mesi dalla vittoria della sesta edizione di X Factor:

Ma no, non era deciso niente, abbiamo fatto tutto di corsa, lavorando anche di notte, c'erano dei pezzi, ne abbiamo scelti due che ci piacevano molto e abbiamo provato a mandarli al Festival. Tutto qui. Per me è una cosa sacra, l'aspetto come fosse Natale. Certo, era un sogno ma non pensavo mai che si sarebbe avverato e così in fretta,

Un successo che è arrivato quasi per caso e con un netto ritardo:

Me lo domando anche io. Ci avevo già provato, coi discografici mai, perché non sapevo neanche come fare ma mi ero presentata ad Amici e mi hanno scartata, anche a X Factor dell'anno scorso, e mi hanno scartato. Poi quest'anno tutti in piedi ad applaudire. Non so dire cos'è cambiato.


Dopo tante porte chiuse in faccia, la voglia di ripartire riscattando tutto il proprio talento:

Mia nonna non sapeva neanche cosa fosse X Factor, mio padre non parla più, mi guarda attonito, sbalordito. Su Sanremo poi non mi ha ancora detto niente, non ha ancora realizzato ma del resto neanche io mi rendo conto. Magari tra qualche giorno... Mio padre nel 1968 andò a La scaletta, un programma tipo Zecchino d'Oro fatto da Baudo, entrò anche nel disco, abbiamo anche l'autografo di Baudo, cantava 'sono Pippo tuttofare, tutto so aggiustare.

L'emozione di tutta la famiglia di Chiara passa per l'Ariston?

  • shares
  • Mail