X Factor 3 : canzoni quinta puntata (07/10/2009)

Volgiamo lo sguardo verso la quinta puntata di X-Factor 3, che andrà in scena mercoledì 7 ottobre in prima serata su Rai2. Nell’ ultima puntata del processo al programma sono state comunicate le canzoni che i 9 concorrenti interpreteranno per giocarsi la chance di vincere l’ambìto contratto discografico. Alcune delle scelte dei giudici e dei

di piero


Volgiamo lo sguardo verso la quinta puntata di X-Factor 3, che andrà in scena mercoledì 7 ottobre in prima serata su Rai2. Nell’ ultima puntata del processo al programma sono state comunicate le canzoni che i 9 concorrenti interpreteranno per giocarsi la chance di vincere l’ambìto contratto discografico.

Alcune delle scelte dei giudici e dei vocal coach sono molto interessanti, altre appaiono in po’ più ordinarie e scontate. Per esempio, siete curiosi oppure no di vedere all’opera le ex-fatine Yavanna con un pezzo dei Nirvana? Io molto…così come attendo di sentire Damiano alle prese col repertorio di Capossela.

A seguire trovate l’elenco completo dei brani assegnati e le versioni originali degli stessi, ogni commento è il benvenuto. Dopo la gara tra i ragazzi assisteremo all’ingresso di un nuovo concorrente. Ospite internazionale della puntata sarà Mika…dobbiamo aspettarci un’ esibizione di gruppo sulle note di We Are Golden?

Categoria Gruppi [ Capitano: Mara Maionchi; Vocal Coach : Gaudi ]

Yavanna : Smells like Teen Spirit – Nirvana

Luana Biz : Futura – Lucio Dalla


Categoria 16-24 [ Capitano: Morgan ; Vocal Coach: Carlo Carcano ]

Chiara : Indaco dagli Occhi del Cielo – Zucchero

Marco : My Baby Just Cares for Me – Nina Simone

Silver : Non è nel Cuore – Eugenio Finardi

Mario : Hello, I Love You – The Doors

Categoria Over 25 [ Capitano: Claudia Mori; Vocal Coach : Roberto Vernetti ]

Damiano : Che coss’è l’Amor – Vinicio Capossela

Francesca : Città Vuota – Mina

Sofia : This is the Life – Amy McDonald

I Video di Blogo

Alessandro Cattelan, Ce la faremo

Ultime notizie su Italians Do It Better

Tutto su Italians Do It Better →