Mick Jones e Topper Headon dei Clash portano gli strumenti in prigione

TheClash_LondonCalling

No, non sono stati messi dietro le sbarre, ma al fresco Mick Jones e Topper Headon dei Clash ci hanno passato comunque qualche ora del loro tempo per aiutare Billy Bragg con la sua associazione benefica"Jail Guitar Doors", fondata in onore di Joe Strummer.

L'iniziativa è di portare strumenti musicali ai detenuti, perché si avvicinino alla musica come terapia di riabilitazione. Billy Bragg ha chiesto ai due membri dei Clash di reincidere proprio la canzone che dà il nome al progetto, insieme a lui e a quattro carcerati coinvolti nell'operazione.

Il brano è una b-side del '78 ma è diventato una sorta di inno nel 1986, quando Headon stesso finì in galera per questioni di droga. Racconta Headon: "Sono stato abbastanza fortunato da poter usare una chitarra, che era appartenuta al parroco della prigione! [...] Vedere questa session realizzarsi è stato assolutamente fantastico. E' stato grandioso incontrare questi ragazzi."

Nel seguito la versione originale di Jail Guitar Doors, riascoltatevela!

  • shares
  • Mail