Lily Allen: "Ed O'Brien (Radiohead) sbaglia, la pirateria musicale è dannosa"

Lily Allen: "Ed O'Brien (Radiohead) sbaglia, la pirateria musicale è dannosa"

Le severe critiche mosse dal secondo chitarrista dei Radiohead, Ed O'Brien, e da tutti gli altri membri della Featured Artists Coalition ai provvedimenti con cui il governo inglese tenta di limitare la pirateria ed il download illegale di materiale sotto copyright, hanno spinto la cantante pop inglese Lily Allen (la famosa cow-girl di "Not Fair") a dedicare all'argomento in questione una lunga ed appassionata analisi sul suo blog ufficiale:

"Penso che la pirateria sia dannosa e pericolosa per tutta l'industria musicale britannica, anche se O'Brien e diversi altri ricchi musicisti inglesi non sembrano essere del mio stesso parere. Secondo O'Brien e la Featured Artists Coalition impedire il download illegale significa perdere le nuove generazioni di fans: questo è un discorso sacrosanto per chi ha alle spalle una carriera sfolgorante e una marea di album da piazzare ad un nuovo pubblico, ma gli artisti emergenti un lusso del genere non possono di certo permetterselo."

Cercando infine di smorzare i toni di uno scontro che potremmo definire "generazionale", la vulcanica Lily chiude il suo intervento nella speranza che, in un prossimo futuro, le piattaforme online di condivisione legale di musica, film e videoclip trovino il modo di incoraggiare i nuovi artisti offrendo loro maggiore visibilità per controbilanciare le probabili perdite economiche derivanti dai canali peer-to-peer illegali.

Con quale delle due "filosofie" pensate di essere più in sintonia? Orsù, c'è un bel sondaggio che v'aspetta subito dopo la pausa.

  • shares
  • Mail