Uscite discografiche Dicembre 2012 (2° parte): recensioni

Kesha – Warrior : voleva portare il rock nella pop music più stupida e per farlo ha chiamato alcuni pezzi da novanta (Iggy Pop e i Flaming Lips). Il risultato però è pessimo sia quando (spesso) continua a puntare sull’electrash-dancepop da autoscontri, sia nelle collaborazioni sopracitate. (z.) Voto: 4Green Day – ¡Tré! : ultimo episodio,


Kesha – Warrior : voleva portare il rock nella pop music più stupida e per farlo ha chiamato alcuni pezzi da novanta (Iggy Pop e i Flaming Lips). Il risultato però è pessimo sia quando (spesso) continua a puntare sull’electrash-dancepop da autoscontri, sia nelle collaborazioni sopracitate. (z.) Voto: 4

Green Day – ¡Tré! : ultimo episodio, escluso il dvd, di una trilogia partita con il piede sbagliato e finita ancora peggio. Immagine di una band completamente allo sbando e in piena crisi creativia: anche prendendo i dieci brani migliori tra i tre dischi, si avrebbe comunque un album mediocre. Il sentimento prevalente durante l’ascolto di ¡Tré! è probabilmente la pena. Mettere una bella riga sopra e ripartire. (z.) Voto: 4+

Kodaline – Kodaline EP : debutto in ottica pop-rock da grandi numeri. Commerciali e probabilmente più furbi che abili, ma le quattro tracce contenute nell’EP di debutto degli irlandesi, funzionano molto bene. (z.) Voto: 6

Born Blonde – What the Desert Taught You : mission impossible: far resuscitare il britpop. I Born Blonde ci provano un discreto album di debutto. (z.) Voto: 6+

Indian Jewerly – Peel It : in ripresa rispetto al precedente “Totaled”, il progetto experimental-pop di Houston festeggia degnamente i 10 anni di attività con “Peel It”. (z.) Voto: 6,5

Rachel Zeffira – The Deserters: dal progetto Cat’s Eyes, la canadese trapiantata a Londra (ma ha vissuto anche in Italia) debutta solista facendosi aiutare dai suoi amici (Horrors, Toy) e proponendo belle tracce di pop etereo ed invernale. (z.) Voto: 6/7

Young Wonder – Young Wonder EP : dal Canada, progetto future-pop con un Ring di mezzo… ma non sono i Purity Ring. Il “Young Wonder EP” è un buon biglietto da visita, in attesa dell’album. (z.) Voto: 6/7

Glass Animals – Leaflings EP : Bel quattro tracce, tra art-pop figlio dei Wild Beasts e bass music. (z.) Voto: 7

LEGENDA 2012
10: la perfezione… non esiste
9: capolavoro, fra i migliori di sempre
8: grandissimo disco, probabilmente destinato a rimanere nella storia 5 stars1
7: album di buon livello, manca solo quel qualcosa che lo renda veramente memorabile 4 stars
6: discreto, passa abbastanza inosservato… innocuo 3 stelle
5: disco trascurabile, banale e poco degno di nota 2 stelle
4: album completamente inutile 1 stella
3: neanche Justin Bieber, difficile trovare di peggio.
2: non c’è limite al peggio
1: …

———–
MIGLIORI CANZONI DEL 2012
MIGLIORI ALBUM ITALIANI DEL 2012
Dicembre 2012 – 1° Parte
Novembre 2012 – 2° Parte
Novembre 2012 – 1° Parte
Ottobre 2012 – 2° Parte
Ottobre 2012 – 1° Parte
Settembre 2012 – 3° Parte
Settembre 2012 – 2° Parte

Settembre 2012 – 1° Parte

Agosto 2012
Luglio 2012 – 2° Parte
Luglio 2012 – 1° Parte
Giungo 2012 – 2° Parte
Giugno 2012 – 1° Parte
Maggio 2012 – 2° Parte
Maggio 2012 – 1° Parte
Aprile 2012 – 2° Parte
Aprile 2012 – 1° Parte
Marzo 2012 – 2° Parte
Marzo 2012 – 1° Parte
Febbraio 2012 – 2° Parte
Febbraio 2012 – 1° Parte
Gennaio 2012 – 2° Parte
Gennaio 2012 – 1° Parte
Migliori Album Internazionali 2011
Migliori Album Italiani 2011
Migliori Album Internazionali 2010
Migliori Album Italiani 2010
Migliori Album Internazionali 2009
Migliori Album Italiani 2009

Ultime notizie su Novità discografiche

Tutto su Novità discografiche →