Accusa di plagio ai Black Eyed Peas per’Party All The Time’

Molti di voi avranno letto degli screzi tra Perez Hilton ed i Black Eyed Peas, degenerati in polverone mediatico e querele incrociate dopo la clamorosa scazzottata avvenuta a Toronto, ai Much Music Awards. Fatta questa premessa, immaginate ora con quanto piacere la blogstar più cattiva degli States avrà pubblicato questo post in cui rilancia senza

di piero

Molti di voi avranno letto degli screzi tra Perez Hilton ed i Black Eyed Peas, degenerati in polverone mediatico e querele incrociate dopo la clamorosa scazzottata avvenuta a Toronto, ai Much Music Awards.

Fatta questa premessa, immaginate ora con quanto piacere la blogstar più cattiva degli States avrà pubblicato questo post in cui rilancia senza girarci troppo attorno un’accusa di plagio a Will.I.Am e soci; la canzone incriminata è Party all the time inclusa nell’album The E.N.D., che suonerebbe troppo simile a ManCry del dj Adam Freeland.

Perez afferma malignamente che ci sarà molto lavoro per gli avvocati degli uni e dell’altro, e indica un generico evento che si sarebbe tenuto lo scorso anno, in cui Freeland avrebbe suonato il pezzo e Will.I.Am avrebbe avuto modo di ascoltarlo. Di qui alla “ispirazione” il passo sarebbe stato breve. Ascoltate le due tracce messe a confronto subito dopo il salto e scriveteci cosa ve ne pare. La somiglianza è innegabile, togliendo le parti cantate da Fergie e i suoi BEP la base sembra davvero la stessa.

Qui di seguito invece potete ascoltare per intero “Party All The Time”