Rihanna tra gioie e polemiche: Unapologetic numero uno su iTunes in 43 paesi, si infuria con la band, i giornalisti la criticano e a Londra…

Rihanna si infuria con la band (video), numero uno in 43 paesi con Unapologetic, accende le luci natalizie a Londra e viene criticata dai giornalisti per il suo 777 Tour

Rihanna_Unapologetic_successo

E’ uscito “Unapologetic“, il nuovo album di Rihanna, impegnata nei giorni scorsi con il suo 777 Tour (qui la recensione)

La cantante ha tenuto sette concerti in sette paesi del mondo proprio per promuovere l’uscita del suo Lp. Ma queste giornate sono state caratterizzate da gioie e polemiche. Ecco cosa è successo, in questo resoconto degli ultimi avvenimenti.

Unapologetic, secondo i primi dati, è già un successo: ben 43 numeri uno su iTunes. Un ottimo risultato che mostra come le uscite discografiche di Rihanna siano sempre accompagnate dalla fedeltà dei fan, accorsi da acquistare il suo ultimo album. Ma ecco qualche spina…

Durante la performance al Kentish Town Forum c’è stato un problema tecnico. La voce di Rihanna era fuori-sincrono con la band durante il pezzo “Where have you been”. Dopo qualche minuto di esitazione, la popstar ha interrotto l’esibizione e si è voltata verso i musicisti, lamentandosi pubblicamente:

“Che ca… e’ questo? Perche’ il pezzo e’ fuori sincrono? Questa e’ la mer.*a che devi spalare quando sei in tour”

Dopo poco, la musica è ripartita e lei ha ricominciato la sua performance dall’inizio. Potete vedere qui sotto il video.

Mentre era a Londra, Rihanna è stata protagonista dell’accensione delle luci al Westfield shopping centre di Stratford. Sono accorsi molti fan per assistere alla sua esibizione ma la star si è esibita con una sola canzone, la sua recente “Diamonds”. Delusione per chi si aspettava un mini concerto dal vivo.

Infine, pare che i giornalisti ospiti del suo jet privato che la sta portando, a tempo di record, tra una nazione e l’altra, siano particolarmente irritati per non essere quasi mai riusciti ad interagire con Rihanna in questi giorni, “chiusi” nella sala stampa senza possibilità di incontrare l’artista.

Foto | Getty Images