Letture da viaggio: Lydia Lunch e Dee Dee Ramone

Tempo di spostamenti, relax e polleggio. Che c’è di meglio di un buon libro per allietare le ore di un lungo viaggio o del dolce far nulla estivo ? A voi rocckettari musicofili in vacanza allora non posso far altro che consigliare due uscite fresche fresche di stagione. Per chi avesse voglia di narrazioni torbide

di

Tempo di spostamenti, relax e polleggio. Che c’è di meglio di un buon libro per allietare le ore di un lungo viaggio o del dolce far nulla estivo ?
A voi rocckettari musicofili in vacanza allora non posso far altro che consigliare due uscite fresche fresche di stagione.
Per chi avesse voglia di narrazioni torbide al limite dell’eccesso, è arrivato da un po’ di tempo sugli scaffali Paradoxia-Diario di una peccatrice, terzo libro autobiografico della signora Lydia Lunch, una delle madrine più depravate della scena no wave new yorkese.. Forse un po’ pesantina come lettura da ombrellone , ma comunque indispensabile per gli amanti del genere e del personaggio in questione.
Per chi invece vuole saperne di più sulla leggendaria band americana, finalmente è arrivata in Italia la traduzione di Poison Heart, Surviving the Ramones (Blitzkrieg Punk: Sopravvivere ai Ramones), autobiografia scritta dallo stesso Dee Dee in tandem con Veronika Kaufman, uscita negli USA quasi 10 anni fa, nel 1998, due anni dopo lo scioglimento della band.
Scrive Luca Frazzi: “Un libro toccante, forse tra i tanti migliori usciti negli anni riguardanti i Ramones. Un libro semplice e vero, dal titolo perfetto. Si, perchè ai Ramones Dee Dee è sopravvisuto, alla grande. Alla droga no, ma questo è un altro discorso.”
Buona lettura!

I Video di Soundsblog