Jovanotti, Tensione evolutiva: testo e lyric video

Lorenzo torna con un nuovo pezzo che anticipa l’uscita dell’album Backup (1987-2012). Il singolo sarà rilasciato alla mezzanotte del 9 novembre.

UPDATE 20.00 E’ stato rilasciato il lyric video di Tensione evolutiva. Il videoclip originale, diretto da Gabriele Muccino, sarà invece pubblicato come noto il 12 novembre.

L’annuncio su Facebook


Jovanotti ha pubblicato poche ore fa sulla sua pagina Facebook il testo della sua nuova canzone, dal titolo Tensione evolutiva, in uscita alla mezzanotte del 9 novembre. Lorenzo prima di lasciar spazio al brano ha voluto condividere con i suoi fan anche la sua emozione per il nuovo progetto musicale di cui è protagonista. Ecco le sue parole:

Dopo 25 anni ancora non mi sono abituato , amici miei, ogni volta anzi sempre di più un nuovo pezzo di un nuovo progetto è un evento importante nella mia vita, che mi agita, mi carica, è quasi come il corridoio che porta dal camerino al palco, come le scale di scuila il giorno della maturità, che non arriva mia, poi ,sta maturità, e meno male!
Le canzoni non esistono fino a quando non escono dallo studio di registrazione. Da domani TENSIONE EVOLUTIVA sarà vostra, è un pezzo carico, un pezzo che è nato in una notte ma come tutti i pezzi nati in una notte anche questo ha dentro tutte le albe della mia vita concentrate in 4 minuti. Ho scelto Tensione Evolutiva per presentarmi a voi con Backup perchè in questa canzone c’è dentro il viaggio intero di questi 25 anni, musicalmente e non solo. E’ come aver fatto un giro, essere tornati al battito dal quale è iniziato tutto ma con un sacco di pioggia e di vento addosso, e di sangue che ha percorso queste vene. Yes. Godetevelo, spero che vi piacerà.

E allora, ecco il testo della canzone, il cui videoclip ufficiale sarà rilasciato il 12 novembre prossimo. Si tratta, lo ricordiamo, del singolo che anticipa Backup (1987-2012), il best of in uscita il 27 novembre.

Jovanotti – Tensione evolutiva – Testo

Abbiamo camminato sulle pietre incendescenti
abbiamo risalito le cascate e le correnti
abbiamo attraversato gli oceani e i continenti
ci siamo abituati ai più grandi mutamenti
siamo stai pesci e poi rettili e mammiferi
abbiamo scoperto il fuoco e inventato i frigoriferi
abbiamo imparato a nuotare poi a correre
e poi a stare immobili
eppure ho questo vuoto tra lo stomaco e la gola
voragine incolmabile
tensione evolutiva

nessuno si disseta ingoiando la saliva

ci vuole pioggia
vento
e sangue nelle vene
e sangue nelle vene
e una ragione per vivere
per sollevare le palpebre
e non restare a compiangermi
e innamorarmi ogni giorno ogni ora ogni giorno ogni ora di più
di più
di più

abbiamo confidenza con i demoni interiori
sappiamo che al momento giusto poi saltano fuori
ci sono delle macchine che sembrano un miracolo
sappiamo come muoverci nel mondo dello spettacolo
eppure ho questo vuoto tra lo stomaco e la gola
voragine incolmabile
tensione evolutiva

nessuno si disseta ingoiando la saliva

ci vuole pioggia
vento
e sangue nelle vene
ci vuole pioggia
vento
e sangue nelle vene
e sangue nelle vene
e sangue nelle vene

e una ragione per vivere
per sollevare le palpebre
e non restare a compiangermi
e innamorarmi ogni giorno ogni ora ogni giorno ogni ora di più
di più
di più
di più

Ultime notizie su Novità discografiche

Tutto su Novità discografiche →