• Rock

Bud Spencer Blues Explosion live al 1 Maggio

Ieri a Roma sul palco del primo Maggio si sono alternati artisti di grande rilievo e carriera, solo alcuni nomi: Marta Sui Tubi, Dente, Nomadi, Motel Connection, Afterhours con Godano e Samuel, Caparezza, PFM, Casino Royale e ovviamente Vasco Rossi. Peccato che molte di queste esibizione abbiano avuto il sottofondo comune “olè olè olè Vasco


Ieri a Roma sul palco del primo Maggio si sono alternati artisti di grande rilievo e carriera, solo alcuni nomi: Marta Sui Tubi, Dente, Nomadi, Motel Connection, Afterhours con Godano e Samuel, Caparezza, PFM, Casino Royale e ovviamente Vasco Rossi.

Peccato che molte di queste esibizione abbiano avuto il sottofondo comune “olè olè olè Vasco Vasco”. Non avrebbe guastato un po’ più di rispetto verso artisti che danno alla musica almeno tanto quanto Vasco. Mi chiedo cosa avrebbero cantato se sul palco ci fosse stato Vasco Brondi (alias Le Luci Della Centrale Elettrica)…

Molti dei gruppi saliti sul palco li conoscevo già quindi in qualche modo sapevo già dove andavano a parare. Chi invece mi ha colpito molto sono stati i Bud Spencer Blues Explosion (nome stupendo), che purtroppo non conoscevo. Il duo blues-rock un po’ alla Black Keys ha letteralmente infuocato il palco per dieci minuti anche con una versione “only guitar&drums” di Hey Boy Hey Girl dei Chemical Brothers. Dopo il salto chi se li fosse persi può trovare la loro esibizione. Merita.