Cover Story: Impressioni Di Settembre

Siamo al terzo appuntamento con la rubrica “Cover Story“, dopo “Love Will Tear Us Apart” e “Everybody’s Got to Learn Sometime”. Oggi parliamo di quella che personalmente reputo la più bella canzone italiana di sempre: “Impressioni Di Settembre” dei P.F.M. La Premiata Forneria Marconi pubblicò questo bellissimo pezzo nel 1971 all’interno dello storico album “Storia

Siamo al terzo appuntamento con la rubrica “Cover Story“, dopo “Love Will Tear Us Apart” e “Everybody’s Got to Learn Sometime”. Oggi parliamo di quella che personalmente reputo la più bella canzone italiana di sempre: “Impressioni Di Settembre” dei P.F.M.

La Premiata Forneria Marconi pubblicò questo bellissimo pezzo nel 1971 all’interno dello storico album “Storia Di Un Minuto” che conteneva tra le altre anche la famosa “È Festa“.

Un pezzo bello come “Impressioni Di Settembre” naturalmente è stato coverizzato più volte (soprattutto negli ultimi tempi) e anche oggi vi chiediamo di scegliere la cover che preferite. Abbiamo la versione di Francesco Renga (con gli stessi P.F.M.), la versione dei Marlene Kuntz contenuta nel nuovissimo Best Of, la bella versione di Enrico Nordio a X-Factor (probabilmente il momento più alto dell’intera trasmissione), quella di Franco Battiato contenuta in Fleurs 3, quella di Angela Baraldi dalla colonna sonora di Quo vadis,baby? e quella, piuttosto discutibile, di Gigi D’Agostino.

Francesco Renga e P.F.M.

Marlene Kuntz

Enrico Nordio

Franco Battiato

Angela Baraldi

Gigi D’Agostino

I Video di Blogo

Luciano Ligabue, concerto a porte chiuse in omaggio di START

Ultime notizie su Italians Do It Better

Tutto su Italians Do It Better →