One Direction: “Vogliamo fermarci e tornare dopo 10 anni come i Take That”

La boyband britannica annuncia di voler imitare Robbie Williams, Gary Barlow, Howard Donald, Jason Orange e Mark Owen. Stop nel momento migliore della carriera e ritorno in grande spolvero.

L’annuncio dei One Direction è di quelli shock. A parlare è Niall Horan per conto della boyband inglese.

Vogliamo essere come i Take That: stare 10 anni fuori e poi tornare indietro.

La dichiarazione è giunta proprio nel giorno in cui Little Things, il pezzo scritto da Ed Sheeran, ha fatto il suo esordio nel Regno Unito. Si tratta del secondo singolo di Take Me Home, il secondo album che il gruppo nato a X Factor pubblicherà il 13 novembre prossimo. Le parole di Niall fanno ovviamente riferimento alla separazione tra Robbie Williams e Gary Barlow, Howard Donald, Jason Orange e Mark Owen e quindi allo scioglimento della boyband avvenuto nel 1996 dopo la pubblicazione di tre album di successo in quattro anni. Nel 2005 la clamorosa reunion; cinque anni dopo il ritorno anche di Williams, reduce da un altrettanto fortunata carriera da solista.

Che lo stesso percorso potesse essere compiuto a distanza di qualche anno dai cinque talenti scoperti da Simon Cowell era dato per probabile. Ma che fossero proprio i diretti interessati ad annunciarlo in anticipo non era prevedibile. Se così fosse i 1D si fermerebbero nel loro momento migliore, all’apice del successo e avendo intascato già molti milioni di sterline. E – ricordiamolo – avendo (per ora) realizzato soltanto due dischi. I contratti pubblicitari e le ospitate televisive (come quella di giovedì sera in Italia a X Factor) hanno fatto il resto. Il ritorno in scena sarebbe ovviamente molto atteso, ma il rischio dell’oblìo è sempre dietro l’angolo, soprattutto oggi che la popolarità svanisce in maniera ancora più rapida di quanto arrivi.

A proposito di Italia, ieri sono state annunciate le date del tour europeo dei One Direction: Arena di Verona il 18 maggio e Forum di Assago, due giorni dopo, il 20 maggio 2013. Che sia uno degli ultimi live, almeno per i prossimi 10 anni?

Foto | Getty Images

I Video di Soundsblog