Paul McCartney: “Non è stata Yoko Ono a distruggere i Beatles”

Paul McCartney difende Yoko Ono dall’accusa antica di aver allontanato John Lennon dai Beatles: senza di lei molte canzoni come Imagine non ci sarebbero mai state!

Per molti, Yoko Ono è colei che ha allontanato John Lennon dai Beatles.

Una figura, la sua discussa dai fan della band, ma, a distanza di decine d’anni, finalmente scagionata proprio da chi era un componente della band, Paul McCartney.

Il cantante, in occasione di un’intervista a David Frost, ha voluto ridimensionare le ‘responsabilità’ della donna:

“Sicuramente non è stata lei a far sciogliere il gruppo, perché la band si stava già separando. Quando Yoko arrivò, parte del suo fascino stava nel suo lato avant-garde, nel suo modo di guardare le cose. Lei fece vedere a John un altro modo di essere e a lui piaceva molto. Ma il tempo di John nei Beatles era arrivato al capolinea ed era chiaro: se anche non ci fosse stata Yoko, lui in un modo o nell’altro se ne sarebbe andato comunque”.

E non solo: sottolinea come proprio Yoko Ono sia stata fondamentale nella carriera di Lennon.

“Non penso che John sarebbe stato capace di fare tutto quello che ha fatto senza Yoko, quindi credo che non le si possa dare alcuna colpa”

I Video di Soundsblog