• Pop

Brighton Port Authority, un buon album anche se suona un po’ datato

Presentazione: “I think we need a bigger boat” è il primo album di Brighton Port Authority, la nuova incarnazione di Norman Cook aka Fatboy slim, che riunisce un po’ di amici per confezionare un album non innovativo ma che è un piacere ascoltare.Giudzio complessivo: L’album mi è parso subito molto bello ma ho voluto ascoltarlo

Presentazione: “I think we need a bigger boat” è il primo album di Brighton Port Authority, la nuova incarnazione di Norman Cook aka Fatboy slim, che riunisce un po’ di amici per confezionare un album non innovativo ma che è un piacere ascoltare.

Giudzio complessivo: L’album mi è parso subito molto bello ma ho voluto ascoltarlo parecchio per capire se avrebbe superato la prova della “terza settimana”, e devo dire che anche dopo ripetuti ascolti è un disco che non annoia mai. Dimenticatevi comunque i beat immensi del Fatboy anni 90, questo è un lavoro che suona quasi pop e molti pezzi avrebbero bisogno di una buona remixata prima di finire su un dancefloor. Disorienta un po’ l’estrema eterogeneità dei brani che spaziano dal reggae al rock al beat, complici anche i numerosi ospiti che si alternano alla voce, ma l’insieme è comunque più che buono e alcune canzoni – vedi Local Town – sono davvero notevoli. Ovvio infine che l’intero progetto suoni decisamente retrò, Norman Cook il meglio lo ha dato durante i 90, ma non è certo un problema: alla sua età dificilmente si seguono le mode del momento, e i suoni “cool” e moderni li lascia a Calvin Harris e compagnia.

Lista tracce – voto:

1. He’s Frank – 7
2. Dirty Sheets – 7
3. Jumps The Fence – 8
4. Should I Stay Or Should I Blow – 9
5. Island – 7
6. Local Town – 9 (miglior traccia)

7. Seattle – 8
8. Spade – 6
9. Superman – 6
10. Superlover – 8
11. Toe Jam – 7
12. So It Goes – 6 (peggior traccia)

Voto complessivo: 7,3