I The Prodigy riconquistano l’Inghilterra

Del nuovo album dei The Prodigy ve ne abbiamo già parlato più volte, realizzandone la scheda e facendovelo ascoltare su Last.fm. Non è un brutto album: è bello tosto come ci si aspettava ma non regge il confronto con i classici della band.Con “Invaders Must Die” i Prodigy arrivano a quota cinque. Tanti sono stati

Del nuovo album dei The Prodigy ve ne abbiamo già parlato più volte, realizzandone la scheda e facendovelo ascoltare su Last.fm. Non è un brutto album: è bello tosto come ci si aspettava ma non regge il confronto con i classici della band.

Con “Invaders Must Die” i Prodigy arrivano a quota cinque. Tanti sono stati i loro album capaci di arrivare fino alla posizione uno in Inghilterra… un grandissimo risultato, soprattutto per un gruppo “electro-dance” come loro. “Invaders Must Die” ha debuttato direttamente in cima alla classifica con quasi 100.000 copie vendute nella prima settimana.

Poche rispetto alle quasi 320.000 del loro album più famoso,”The Fat Of The Land”, ma di più rispetto alle 65.000 del precedente e deludente “Always Noutnumbered Never Outgunne” che ad oggi ha venduto poco più di 200.000 copie in Inghilterra (dati MusicWeek). Per celebrare questo momento dopo il salto vi proponiamo “Charly”, primo video (stiam parlando di diciotto anni fa…) e vero classico della scena rave made in uk.