...And You Will Know Us By The Trail Of Dead: "The Century Of Self" è l'album della rivincita

trailofdeadsc

Presentazione: "The Century of Self" è il sesto album in studio della band texana che debuttò nel 1998 con l'omonimo album e che raggiunse l'apice creativo nel 2002 con "Source Tags & Codes"

Giudizio complessivo: "The Century of Self" è uno di quei dischi che hanno bisogno di molti ascolti per essere capiti, non tanto perchè sia un album ostico (e non lo è) ma perchè ai primi ascolti non ci si rende conto di trovarsi di fronte a 13 piccoli gioielli. Gioielli pieni di enfasi accompagnati da batterie quasi tribali, chitarre elettro-acustiche, pianoforte e dalla voce di Conrad Keely (che ricorda quella dell' indie/"emo" anni '90). Gioielli pieni zeppi di melodie orecchiabili ma non banali che rimandano a volte al college rock anni '80 e a volte il pop rock anni '90, tutto sorretto da strumentazione barocca e volutamente epica. Non è "Source Tags & Codes" ma è un bell' album.

Lista tracce - Voto:

Giants Causeway - 7
Far Pavilions - 6
Isis Unveiled - 7
Halcyon Days - 8 (Miglior Traccia)
Bells of Creation - 7
Fields of Coral - 7
Inland Sea - 6

Luna Park - 7
Pictures Of An Only Child -7
Insatiable One - 8
Ascending - 6 (Peggior Traccia)
An August Theme - s.v.
Insatiable Two - 8

Voto complessivo: 7

Confronto album precedenti :

E' peggiore di... "Source Tags & Codes" del 2002
E' equivalente a... "Worlds Apart" del 2005
E' migliore di... "So Divided" del 2006

  • shares
  • Mail