Green Day: Uno! – La recensione dal web e dei lettori

Commenti, opinioni, recensioni del nuovo album dei Green Day, Uno!, leggili su Soundsblog

Mentre Billie Joe Armstrong è ricoverato in rehab, i Green Day hanno rimandato ogni appuntamento live per promuovere il loro ultimo album, Uno!

E’ stato pubblicato da qualche giorno, debuttando al secondo posto della classifica Billboard 200, dietro i Babel e davanti ai No Doubt. La critica si è divisa: c’è chi ha ritenuto l’album un buon prodotto e chi l’ha sonoramente bocciato, giudicando bassa la qualità dei pezzi all’interno dell’Lp.

Dopo il salto, vi riportiamo alcune recensioni e voti sparsi sul web a Uno! E vi chiediamo: per voi, pollice su o giù?

    The Independent (UK): La musica più noiosa e scialba dell’anno, Voto: 2

    Sputnikmusic: A loro difesa è che non ci stanno provando, questo disco è fatto per calciare intorno, se non fosse che i brani siano completamente privi di sostanza. Voto: 2

    The Observer (UK): lo stadio punk del nono album è completamente buttato via e sprecato, Voto: 4

    Chicago Tribune: Billie Joe Armstrong appare distaccato, nonostante un fiume di parolacce, voto: 5

    The Guardian: la pungente band ha pescato a piene mani da un sound che somiglia e ricorda la musica che suonavano quando erano ventenni, Voto: 6

    THe Fly (Uk): ¡Uno! è l’album meno ambizioso della band da anni e sono ritornati a fare quello in cui riescono meglio: breve, distratto, tagliente pop-punk, voto: 6

    American Songwriter: Sembra che la band sia voluta andare sul sicuro con questo album, voto: 6

    The Independent on Sunday (UK): Uno! inizia in maniera promettente ma è presto evidente che “Tommy Gun” dei The Clash è il loro modello, Voto: 6

    Absolute Punk (Staff reviews): Ci sono alcune parti sofferenti attraverso cui devi passare ma alla fine anche un pugno di canzoni che possiamo salvare e possono divertirci e farci sperare per il futuro, voto: 6

    Drowned In Sound: ¡Uno! vede finalmente il trio punk suonare come Green Day, rilasciando la pressione e abbandonandosi a ciò che sanno fare meglio. Voto: 7

    BBC Music: Privo di grandiose fioriture teatrali che minacciavano di diventare cattività creative, ¡Uno! con manovre aggraziate conferma lo stato dei Green Day, una delle band migliori al mondo del rock’n’roll. Voto: 7

    Boston Globe: Ironia della sorte, non è il loro stile giovanile ma la loro profonda esperienza ad uscire fuori. Voto: 7

    No ripcord: Dopo tutti questi anni si può ancora scrivere una melodia orecchiabile. Voto: 7

    Billboard: Fino a quando i suoi sequel non sono rilasciati, l’ultimo dei Green Day deve essere considerato come un ritorno usa e getta, ma molto piacevole per la band. I punk Californiani sono tornati, ed è bello vederli. Voto: 7,2

    Entertainment Weekly: Uno è un interruttore di benvenuto verso un elevato concetto ad alta energia. Voto: 7,5

    Alternative press: ¡Uno! fa quello che i Green Day hanno sempre fatto meglio: suonare forte, veloce, orecchiabile punk rock che si traduce in quasi infinita rigiocabilità. Voto: 8

    MusicOMH.com: Queste canzoni sono fatte per i club, associazioni studentesche e teatri, non arene. Ed è meglio. Voto: 8

I Video di Soundsblog