Sanremo Story : Giorgio Faletti – Signor Tenente

Continua la nostra carellata sulle grandi esibizioni Sanremesi. Dopo l’edizione del 1999 e i Quintorigo, oggi è il turno dell’ edizione del 1994. Sanremo 1994 fu l’anno di Aleandro Baldi che vinse con “Passerà” e di canzoni destinate a fare la storia del pop italiano come “Cinque Giorni” di Michele Zarrillo, “Strani Amori” di Laura

Continua la nostra carellata sulle grandi esibizioni Sanremesi. Dopo l’edizione del 1999 e i Quintorigo, oggi è il turno dell’ edizione del 1994.

Sanremo 1994 fu l’anno di Aleandro Baldi che vinse con “Passerà” e di canzoni destinate a fare la storia del pop italiano come “Cinque Giorni” di Michele Zarrillo, “Strani Amori” di Laura Pausini e “E Poi” di Giorgia. L’edizione di quell’anno va sicuramente ricordata anche per la toccante, ultima esibizione di Alessandro Bono, malato terminale di Aids. Se ne andò tre mesi dopo.

Noi però ci andiamo a vedere l’esibizione di Giorgio Faletti. Il tuttofare (è scrittore, comico e cantante) portò a Sanremo la canzone “Signor Tenente” in cui denunciava le condizioni lavorative delle forze dell’ordine con chiaro riferimento alle stragi di Capaci e di via D’Amelio. “Signor Tenente” va applaudita, oltre che per il testo, anche per quanto riguarda il semplice lato musicale.

Ultime notizie su Italians Do It Better

Tutto su Italians Do It Better →