• Pop

Personal Jesus: dai Depeche Mode a Hilary Duff

“Personal Jesus” ha un potere pazzesco. Il brano, contenuto nell’album del 1989 “Violator” dei Depeche Mode è stata considerata da Rolling Stone una delle 500 canzoni più belle di tutti i tempi. Ascoltiamola.Personal Jesus – Depeche Mode – 1989 – AscoltaDopo questo meraviglioso successo è stato un susseguirsi di ispirazioni e scopiazzature che terminano (ed

di aleali


hilary duff depeche mode

“Personal Jesus” ha un potere pazzesco. Il brano, contenuto nell’album del 1989 “Violator” dei Depeche Mode è stata considerata da Rolling Stone una delle 500 canzoni più belle di tutti i tempi. Ascoltiamola.

Personal Jesus – Depeche Mode – 1989 – Ascolta

Dopo questo meraviglioso successo è stato un susseguirsi di ispirazioni e scopiazzature che terminano (ed è per questo che ne parliamo) con il brano “Reach Out” di Hilary Duff. Ma torniamo indietro negli anni.

Tutto parte nel ’98, quando la band russa Tarakany! realizza una cover dai toni molto più punk e ritmati. Una bella versione che in effetti non è stra conosciuta, ma vi consiglio di ricercarvela, la qualità del prodotto è altissima. Insomma, erano passati quasi dieci anni e il loro omaggio era più che doveroso.

Tarakany! – Personal Jesus – 1998 – Ascolta

Passiamo dal ’98 al 2002, anno in cui i Gravity Kills hanno realizzato una bellissima cover del brano dei Depeche, l’ennesima, un po’ più heavy rock, tanto ad arrivare nella selezione dei brani per Guitar Hero 2.

Gravity Kills – Personal Jesus – 2002 – Ascolta

Ma non finisce qui, proprio nello stesso annoJohnny Cash, che morirà l’anno successivo, realizza nel suo album “American IV: The Man Comes Around” moltissimi brani in chiave acustica. Tra cui la bellissima protagonista della nostra panoramica. Versione favolosa.

Johnny Cash – Personal Jesus – 2002 – Ascolta

Continueremo il nostro percorso musicale domani, con le ultime tappe compite da questo grande capolavoro del rock.