Album annunciati o incisi e mai pubblicati: da Original Doll di Britney Spears al seguito di Artpop di Lady Gaga

Britney Spears, Lady Gaga, Adele, Prince, The Weeknd: sono solo alcuni dei cantanti che hanno inciso o annunciato un disco… senza mai pubblicarlo.

Ci sono molti casi, nel mondo della musica, di album annunciati o addirittura incisi che poi non hanno mai visto la luce e non sono mai stati distribuiti. Tra gli esempi più celebri il disco “Original Doll” di Britney Spears o l’album più pop di The Weeknd. Il sito PopCrush ha fatto alcuni esempi e abbiamo voluto riportarveli perché non tutti sono così noti…

Ne eravate a conoscenza di tutti quanti?

Britney Spears – Original Doll: Nel dicembre del 2004, Britney Spears si è presentata agli studi KIIS-FM di Burbank, CA senza preavviso, con un CD in mano e ha chiesto se poteva trasmettere una nuova canzone intitolata “Mona Lisa” in onda. Ha raccontato i piani per un nuovo album intitolato The Original Doll che includeva la canzone, ma la sua etichetta discografica all’epoca, Jive Records, ha poi qualsiasi piano per l’uscita dell’album. “Mona Lisa” è stato rilasciato in un EP promozionale per il reality show di breve durata della Spears con il suo ex marito Kevin Federline intitolato Britney & Kevin: Chaotic, ma il resto dell’album è un mistero ancora ad oggi.

The Weeknd: Il cantante, prima dell’uscita del suo EP My Dear Melancholy, aveva rivelato alla rivista Time che aveva un album pop completamente diverso e molto più ottimista pronto per essere pubblicato. Non ha rivelato molti dettagli, ma ha alluso alla sua rottura con Selena Gomez in merito al motivo per cui l’album è stato accantonato a favore di un progetto “più oscuro”.

Lady Gaga: l’album di Lady Gaga datato 2013, Artpop, è stato sicuramente il suo più ambizioso fino ad oggi, ma secondo un post in una chat room con i suoi Little Monsters alla fine del 2012, stava inizialmente pianificando un sequel dell’album che doveva contenere tracce ancora più “sperimentali”. Ha parlato del potenziale seguito molte volte durante la promozione dell’album, anche dicendo alla folla di South By Southwest nel 2014 che il progetto era completo e pronto per il rilascio. Sono passati cinque anni dall’ultima volta che Gaga ha menzionato l’album sequel, e considerando che da allora ha pubblicato Cheek to Cheek, Joanne, la colonna sonora di A Star Is Born e Chromatica, si potrebbe dire con certezza che il sequel di Artpop è stato accantonato.

Prince and The Revolution, Dream Factory: Doveva essere l’ultimo album di Prince con The Revolution, Dream Factory è stato registrato tra il 1982 e il 1986 e ha caratterizzato più collaborazioni di produzione musicale in studio tra Prince e la band che mai. Dopo lo scioglimento di The Revolution nell’ottobre 1986, l’album è stato accantonato e fino ad oggi è disponibile solo nelle versioni bootleg.

Prince/Camille: Prince avrebbe dovuto pubblicare l’album Camille nel 1986, cancellando il disco solo poche settimane prima della sua uscita. Camille doveva contenere otto tracce cantate da Prince, ma accelerate e suonate come fosse una voce femminile per trasformare il cantante in un alter ego chiamato “Camille”. Era persino destinato ad essere pubblicato con il soprannome di Camille, non Prince. Anche se l’album non è uscito, Prince è tornato al personaggio di Camille nel tour Lovesexy del 1988.

Carly Rae Jepsen – Disco Sweat: Nella pausa di quattro anni di Carly Rae Jepsen tra E • MO • TION del 2015 e Dedicated del 2019, ha inciso un album di ispirazione disco intitolato “Disco Sweat”, che ha anticipato in un’intervista con SF Weekly. I fan hanno ipotizzato che un album disco di Jepsen potesse essere in lavorazione quando ha cambiato la sua biografia su Instagram nel 2018 in “When you move it’s like a disco darling – all my dreams come true”. Jepsen ha detto a SF Weekly che l’album “sarà sepolto nel mio giardino”…

Adele: Ha raccontato a BBC One in un’intervista del 2015 che nelle prime sessioni di scrittura per 25, ha scritto un album completamente diverso sulle sue nuove esperienze come madre e l’ha scartato, sostenendo che era “troppo noioso”.

Charli XCX: Dopo il grande successo di “I Love It” di Icona Pop, co-scritto e con la voce di Charli XCX, la cantante di “Boys” era pronta a fare una svolta dalla musica pop elettronica che aveva esplorato in True Romance per il suo secondo album in studio. Nel 2013 aveva fatto coppia con il collega co-sceneggiatore di “I Love It” Patrik Berger per realizzare un album punk in Svezia, ma è stato poi scartato per un album più incentrato sul pop, che si è rivelato essere Sucker del 2014…

Nicole Scherzinger: Dopo il grande successo dell’era delle Pussycat Dolls, Nicole Scherzinger aveva in programma di pubblicare il suo primo album da solista, Her Name is Nicole, nel 2007. I singoli “Wwhat U Like” con T.I. e “Baby Love” con will.i.am sono stati fortemente promossi ma hanno avuto scarso successo nelle classifiche, portando l’album ad essere cancellato. Scherzinger è poi tornata con le Dolls per il loro secondo album, Doll Domination, e ha provato un altro album da solista nel 2011, pubblicando Killer Love.

Victoria Beckham: Dopo l’uscita del suo omonimo album di debutto da solista nel 2000, Victoria Beckham ha iniziato a lavorare sull’electro-pop influenzato da Open Your Eyes. Dopo aver pubblicato il primo singolo “Let Your Head Go” nel Regno Unito, Beckham è rimasta insoddisfatta del materiale che aveva registrato. La sua insoddisfazione, in combinazione con il fallimento della sua etichetta discografica Telstar, l’ha portata a non pubblicare più l’album.

Lindsay Lohan: Nel 2008, ha pubblicato il singolo principale del suo terzo album in studio, “Bossy”. Nonostante “Bossy” abbia raggiunto il numero uno nella classifica Billboard Hot Dance Club Songs e successivamente sia diventato un po ‘un inno gay, l’album, che era provvisoriamente intitolato Spirit of the Dark secondo i comunicati stampa di Lohan, è stato cancellato per ragioni sconosciute.

I Video di Blogo

Alessandro Cattelan, Ce la faremo

Ultime notizie su Metallica

Tutto su Metallica →