Castrocaro 2020, giuria: Bugo, Maria Antonietta, Taketo Gohara e Riccardo Zanotti (dei Pinguini Tattici Nucleari)

Castrocaro 2020, giuria: ecco chi sono i giudici

Questa sera, in prima serata su Rai 2, andrà in onda la finale del Festival di Castrocaro 2020. Alla condizione Stefano De Martino, ospiti della serata gli Arteteca. Ma, ad avere un ruolo fondamentale in questa edizione, è sicuramente anche la giuria. Scopriamo insieme da chi è composta e la loro duplice funzione.

Durante la serata, il percorso degli 8 finalisti sarà valutato da una giuria artistica composta per l’occasione da 4 grandi esponenti della musica italiana: Bugo, cantautore, Maria Antonietta, cantautrice regina dell’indie e scrittrice, Taketo Gohara, produttore artistico e mago dei suoni (ha lavorato tra gli altri con Vinicio Capossela, Brunori Sas, Elisa, Biagio Antonacci, Motta e i Negramaro) e Riccardo Zanotti, voce e chitarra dei Pinguini Tattici Nucleari.

Non saranno però dei semplici giudici che commenteranno le varie esibizioni sic et simpliciter, ma usando i propri strumenti musicali interagiranno sul palco con tutti i finalisti, ognuno con le proprie caratteristiche e ognuno con il proprio vissuto musicale. Gohara, per esempio, si concentrerà soprattutto sugli arrangiamenti delle canzoni e le voci, mentre Bugo, Riccardo Zanotti e Maria Antonietta si soffermeranno in primo luogo sulla scrittura e le personalità dei ragazzi in gara. Una giuria, questa, pensata per portare una visione e un valore reale ai finalisti che saranno ‘esaminati’ da chi, fino a qualche anno fa, si trovava nella loro stessa veste di esordienti e ha poi trovato la propria strada. Quattro artisti che vogliono prendere per mano gli 8 protagonisti del ‘Festival di Castrocaro’ e accompagnarli nell’unico grande sogno: vivere di musica.

Una giuria, insomma, che, per la prima volta, si rapporterà con i finalisti non solo dando voti, ma interagendo in tutto e per tutto con loro: ci sarà l’occasione di vedere artisti famosi dare, a suon di note, preziosi consigli ad artisti emergenti, come un rapporto tra fratelli maggiori e minori. Una giuria, quella composta da Bugo, Maria Antonietta, Taketo Gohara e Riccardo Zanotti, davvero ideale per un programma come Castrocaro: c’è chi sa produrre, sa scrivere, sa suonare, sa esibirsi. Ma soprattutto tutti hanno in comune la dura gavetta, servita loro per arrivare ai successi di oggi e che servirà agli 8 protagonisti della serata finale di Castrocaro.