Claudio Baglioni: “Dopo O’Scia’ pubblico un disco di Natale e un album di inediti. E forse vado a Sanremo”

Il cantautore ha ieri sera chiuso la decima edizione di O’Scia, l’evento musicale e benefico organizzato a Lampedusa. Ed ha annunciato i suoi prossimi impegni professionali.

Dovrebbe essere stata l’ultima volta. Ieri sera si è conclusa la decima edizione di O’Scia’, il consueto mini-festival organizzato a Lampedusa da Claudio Baglioni, inaugurato giovedì sera. Anche quest’anno il cantautore è riuscito a convocare un cast prestigioso per l’evento di musica e solidarietà: da Ligabue (con il quale ieri si è chiusa la manifestazione) a Fiorella Mannoia, dai Negramaro a Gigi D’Alessio (protagonista del prologo di O’Scia’), da Alessandra Amoroso a Neri Marcorè, da Pino Daniele a Giorgio Panariello. Baglioni ha spiegato a Il Messaggero che quella appena conclusa è stata una sorta di “supplemento“, dato che l’anno scorso era stato annunciato che non ci sarebbero state nuove edizioni:

E’ stato un supplemento che ha lasciato un ricordo bellissimo:  una macchina per la risonanza e la Tac in dono all’isola. Forse faremo manifestazioni più piccole.

Baglioni ha inoltre annunciato l’idea di pubblicare un nuovo album di inediti (l’ultimo è stato rilasciato dieci anni fa!) a maggio a cui seguirà un tour. A dicembre prossimo, invece, in uscita un disco con le canzoni di Natale.

Infine la confessione legata al Festival di Sanremo condotto quest’anno da Fabio Fazio, il quale lo ha già contattato:

Il Festival non lo farei, però se ci fosse uno schema interessante mi potrebbe divertire partecipare come musicista (…) Potrei andarci solo perché c’è lui. Lo confesso, la televisione non è uno dei miei territori favoriti.

Ricordiamo che Fazio e Baglioni hanno già condiviso l’esperienza televisiva di Anima mia nel 1997.

Foto | TM News

Ultime notizie su Claudio Baglioni

Tutto su Claudio Baglioni →