The Chainsmokers sotto indagine da parte di Andrew Cuomo per un concerto giudicato “illegale e sconsiderato”

The Chainsmokers tra le polemiche per un concerto negli Hamptons

Andrew Cuomo ha tuonato contro una recentissima iniziativa dei The Chainsmokers. Il governatore dello stato di New York ha duramente condannato la band per un concerto giudicato “illegale e sconsiderato” negli Hamptons.

I musicisti “Closer” hanno tenuto un “concerto drive-in” sabato (25 luglio), ma hanno subito un contraccolpo dopo che è diventato chiaro che i fan non sono rimasti nelle loro auto durante la performance, come precedentemente indicato.

Nel filmato, forse girato dalla band stessa sui social media, centinaia di fan sono stati mostrati in piedi vicini l’uno all’altro.

Nelle scorse ore, Cuomo ha condiviso la clip sul suo Twitter come segno di condanna, rivelando che il dipartimento sanitario dello stato avrebbe avviato un’indagine sull’evento.

Tenutosi nella ricca zona degli Hamptons di New York, il concerto aveva lo scopo di raccogliere fondi per un certo numero di enti di beneficenza, con i biglietti che partivano da $ 1.250 (£ 970) fino $ 25.000 (£ 19.400).

La partecipazione richiedeva agli ospiti di compilare un questionario Covid-19 online, indossare una mascherina che gli era stata consegnata all’arrivo e far controllare la temperature dallo staff.

Ma essere usciti dalle auto e aver ballato troppo vicini, ha indicato Cuomo:

“I video di un concerto tenutosi a Southampton sabato mostrano violazioni di distanziamento sociale significative. Sono sconvolto”

Via | The Indipendent