Kelly Rowland parla dei continui paragoni con Beyoncé: "Mentirei se dicessi di no, che non mi hanno mai infastidito"

Kelly Rowland e i paragoni con Beyoncé: ecco i commenti della cantante

Kelly Rowland, vocale coach a The Voice Usa, ha raccontato di momenti difficili vissuti mentre era nelle Destiny's Child. Nessuna accusa o critica agli altri membri del gruppo ma una onesta e sincera ammissione di quanto potessero ferire e pesare i paragoni con Beyoncé, leader e stella della band femminile.

Offrendo consigli al concorrente Chris Sebastian sull'affrontare le sue paure sull'essere offuscato dal fratello maggiore, Rowland ha ricordato la sua esperienza nell'essere regolarmente paragonata a Beyoncé durante il periodo con le Destiny's Child:

"Conosco questa sensazione ... riesci a immaginare com'è essere in un gruppo con Beyoncé?" ha commentato, ridendo.

Poi ha aggiunto:

"Mi torturava nella mia testa. Ad esempio, "Non posso indossare questo vestito perché diranno che è come quello di Beyoncé" O, "Non posso fare una canzone così perché suona troppo nello stile di Beyoncé." Faranno comunque un confronto. Mentirei se dicessi di no, che non mi ha mai infastidito. C'è stato un intero decennio, se sono completamente onesta con me stessa, un decennio, in cui era come l'elefante nella stanza. Era la cosa che sarebbe stata costantemente sulla mia spalla"

  • shares
  • Mail