Da buttare, Cromo feat. Bresh e Disme: la scena rap genovese racchiusa in uno stesso brano (audio e testo)

Cromo feat. Bresh e Disme, Da buttare: significato canzone, testo e video

Da buttare” è il titolo del nuovo singolo di Cromo, prodotto dal giovane italo-argentino Woken Bemo in uscita oggi, giovedì 2 luglio. Il brano vede la collaborazione di Bresh e Disme, esponenti di spicco della scena rap genovese ai quali Cromo è legato da un'amicizia cementata da anni di serate e musica.

“Da buttare” è un viaggio introspettivo, una presa di coscienza caratterizzata da quelle liriche ricche di immagini suggestive che hanno reso famosa la scuola rap di Genova in tutta Italia.

Cromo è un rapper di Molassana (quartiere di Genova) classe ’98, e ha iniziato a produrre musica nell’estate 2013 assieme a Kalt e dopo vari Live e singoli online. A dicembre 2015 decide di produrre il suo primo Mixtape ufficiale “CK-47". Inoltre Cromo è attivo come freestyler dall’estate 2015, vincendo alcuni contest nella propria città e partecipando a vari altri in giro per l’Italia (come il Tecniche Perfette semifinale Lombardia). Fin dall’inizio ha deciso di mettere i linguaggi e la vita del suo quartiere nelle sue canzoni, che non mancano mai di uno slogan e guardano allo stile americano di Lil Uzi Vert e Gucci Mane. Si è fatto notare con l’uscita del singolo “White Widow” e i singoli estratti dal suo primo album "Oro Cromato", “Italieno” (feat. Vegas Jones) e "Cromito Loco" sono certificati oro. Dopo la sua ultima traccia “Non esco” che vanta la partecipazione di Clementinom ha pubblicato "Stelle".

Qui sotto audio e testo della canzone.

[Ritornello: Cromo]
Ho scritto questo pezzo ne sentivo il bisogno
Ho provato a chiamarti ma il sentimento è opposto
E frate so che parto ma non quando ritorno
Tutto da rifare, anzi tutto da buttare

[Verso 1: Cromo]
Tu non mi conosci, mi hai visto soltanto dentro quello schermo
Se mi potessi parlare anche solo una volta potresti capire, non scherzo
Se ci fosse un aggeggio per guardarmi nel cuore
Non staresti a parlare, mi daresti ragione
Tu puoi sbatterci la testa ma non mi puoi cambiare
Perché Loco ama Genova e il suo profumo del mare
Ho dormito in case, ho fatto serate
Che manco te le racconto, devi chiedere a Disme
Ho stretto le mani, legato rapporti
Perché ho un cuore grande e questo fra è noto a molti
Oggi ringrazio il cielo e Dio che si sono sciolti
Quando sputi nel mio piatto, caghi sui tuoi ricordi

[Ritornello: Cromo]
Ho scritto questo pezzo ne sentivo il bisogno
Ho provato a chiamarti ma il sentimento è opposto
E frate so che parto ma non quando ritorno
Tutto da rifare, anzi tutto da buttare

[Verso 2: Bresh]
Ho scritto questo pezzo perché è un pezzo che è morto
Ho visto cosa hai fatto se sbagliavi eri morto
Ora che siamo fuori anche se fuori non troppo
Sto iniziando a sudare questo stato sociale (ah ah ah)
Ahia che male che fa
Sogno di scappare di casa
Il prezzo del fumo sale
Io non so quanto rimarrò ad aspettare
Questa coda la taglierei come un cane
Ahia che male che fa
Sogno di scappare di qua
Sogno di scappare di qua
Il prezzo del fumo sale
E io non so quanto rimarrò ad aspettare

[Ritornello: Cromo]
Ho scritto questo pezzo ne sentivo il bisogno
Ho provato a chiamarti ma il sentimento è opposto
E frate so che parto ma non quando ritorno
Tutto da rifare, anzi tutto da buttare

[Verso 3: Disme]
Ho provato a chiamare, tutto qua è da buttare
Il tempo speso non ritorna indietro
Tanto non lo sento questo parla dietro
Quasi all'obiettivo, manca un metro
Questo è come vivo, ma davvero
Lo faccio e non lo dico dentro un pezzo
Lo terrò dentro me perché non ha prezzo
Fanculo la fama, i soldi e il successo
Non è il motivo per cui faccio questo
E sto sputando parole di getto
Mi sono perso

[Ritornello: Cromo]
Ho scritto questo pezzo ne sentivo il bisogno
Ho provato a chiamarti ma il sentimento è opposto
E frate so che parto ma non quando ritorno
Tutto da rifare, anzi tutto da buttare

  • shares
  • Mail