Depeche Mode, terminato il nuovo album

Come promesso ai tempi della pubblicazione delle date italiane del Tour 2009, vi aggiorniamo sui lavori in corso dei Depeche Mode. Dave Gahan, Martin Gore ed Andrew Fletcher hanno praticamente concluso i lavori in studio per il nuovo album. A dichiararlo è stato lo stesso frontman della band in una intervista al Los Angeles Times:“Abbiamo

di piero



Come promesso ai tempi della pubblicazione delle date italiane del Tour 2009, vi aggiorniamo sui lavori in corso dei Depeche Mode. Dave Gahan, Martin Gore ed Andrew Fletcher hanno praticamente concluso i lavori in studio per il nuovo album. A dichiararlo è stato lo stesso frontman della band in una intervista al Los Angeles Times:

“Abbiamo completato la registrazione. Ci sono ancora un paio di cosucce da sistemare ma il più è oramai fatto. Credo che verrà fuori un grande disco!”

Ottime notizie dunque per i tanti fan del gruppo synth-pop britannico, che aspettano da oltre 3 anni il successore di “Playing the Angel”. Secondo quanto riportato, il trio avrebbe inciso ben 18 nuove canzoni, tra cui sceglierne 12 per la tracklist definitiva. Sono emersi anche i primi titoli: “Wrong”, “Peace Will Come To Me” , “Hole to Feed”, “Comeback” e “In Chains”.

Il materiale restante con ogni probabilità verrà rilasciato in un secondo momento, in un EP digitale con altri contenuti extra. Date di pubblicazione ufficiali per il nuovo disco non ce ne sono ancora, in rete qualcuno azzarda il 20 aprile 2009. L’etichetta sarà la EMI, con cui i Depeche Mode hanno di recente firmato un contratto anche per gli USA

Riguardo alla direzione sonora dell’album, per ammissione di Gahan ci sarà una sorta di ritorno alle origini, un concentrato analogico di drum machines anni ‘70, moops e sintetizzatori:

“ Martin ha questa mania di comprare oggetti su eBay! Durante le sessions avevamo lo studio letteralmente pieno di queste vecchie attrezzature.”

Via| LosAngelesTimes + DepecheModeItalia.com

Ultime notizie su Novità discografiche

Tutto su Novità discografiche →