Per farti felice, Biagio Antonacci: nuovo singolo dal 4 maggio 2020 (testo e audio)

Biagio Antonacci, Per farti felice: significato canzone, testo e audio

Arriva in radio il 4 maggio, Per farti felice, il nuovo singolo di Biagio Antonacci tratto dal suo ultimo album "Chiaramente visibili dallo spazio".

Nel brano, una delle dodici tracce del suo quindicesimo album, il cantautore condensa temi della sua continua ricerca, il suo continuo domandarsi, dove a parlare ora è una persona, ora due, ora gli altri, ora tutti noi.

Per farti felice, ballad dalla ritmica incalzante, è prodotto e arrangiata da Taketo Gohara, Placido Salamone e Biagio Antonacci e vede la collaborazione di musicisti eccezionali come il percussionista brasiliano Mauro Refosco (David Byrne, Red Hot Chili Peppers), il bassista Spencer Zahn (Charlie Haden, Kimbra), oltre alla partecipazione dell’EdoDea Ensemble. Arrangiamento archi di Stefano Nanni, fiati arrangiati da Massimo Zanotti.

Qui sotto audio e testo della canzone.

Biagio Antonacci, Per farti felice, Testo

Per farti felice
L'equilibrio che ho dentro sarebbe per te il mio regalo
Ogni passo che faccio sarebbe il tuo passo ideale
L'ho rubato soltanto una volta l'ho fatto per te
(Per farti felice)
Per farti felice
Ti darei la mia casa per farti svegliare nel verde
La natura potrebbe mischiarsi tra i folti capelli che hai
E daresti più luce alle ultime stelle rimaste
Per farti felice
Comincio a ballare a culo col mondo
Io senza vergogna
Tu senza uno stile
E vivere, vivere, vivere, vivere, ehi
Vivere, vivere, vivere, vivere, ehi
Quindi aspetto che venga la notte per fare una figlia e chiamarla Melin
Perché io sono parte del vento puntuale mi assento soltanto così
Se io fossi rosa ti sorprenderei la sera
Fossi vetro ti proteggerei
Per farti felice
Fermerei tutto quello che passa lasciando una traccia
Straccerò queste lettere scritte soltanto per hobby
Cercherò condizioni ideali o metterò pali
Per farti felice
Comincio a ballare
A culo col mondo
Io senza rivali
Tu senza le scarpe
E vivere, vivere, vivere, vivere, ehi
Vivere, vivere, vivere, vivere, ehi
Quindi aspetto che venga la notte per fare una figlia e chiamarla Melin
Perché io sono parte del vento puntuale mi assento soltanto così
Se io fossi rosa ti sorprenderei la sera
Fossi vetro ti proteggerei
Per farti felice
Per farti felice
Viva
Dalla parte del tramonto sempre
Fino a renderci più evanescenti
Fossi rosa ti sorprenderei la sera
Fossi vetro ti proteggerei
Per farti felice, yeah
Per farti felice
(Quindi aspetto che venga la notte per fare una figlia e chiamarla Melin)
(Perché io sono parte del vento puntuale mi assento soltanto così)
Per farti felice

  • shares
  • Mail