Lily Allen canta "Womanizer" di Britney Spears

Soundsblog Awards 2008

La chicca che sto per proporvi sta facendo il giro della rete e di sicuro scatenerà anche qui su SoundsBlog una battaglia telematica tra fan puristi della “Regina Madre” e sostenitori della “Outsider impertinente”: Lily Allen ha inciso e diffuso (grazie ad un amico speciale) una cover in chiave indie della ancora giovane ma già strafamosa hit di Britney Spears “Womanizer”. Con risultati interessanti!

L’amico di cui sopra è Mark Ronson, l'artista/produttore/Dj/mille altre cose che nella natìa Inghilterra è considerato un vero e proprio Guru e comincia a fare incetta di ammiratori anche nel resto del globo. Per chi non lo sapesse molto gli deve -tra gli altri- Amy Winehouse, che sotto la sua ala creativa ha fatto gli sfracelli che ha fatto in tutte le charts.

Dalle frequenze della radio Newyorkese per cui settimanalmente conduce uno show, Ronson ha lanciato la premiere della traccia di Lily, una versione del singolo di Brit priva di ogni elemento plasticoso elettronico e molto più scarna, essenziale. Senza fronzoli e quasi casalinga, insomma.

La cover a me piace abbastanza, la trovo "intelligente" e ben fatta; non scimmiotta la canzone originale ma neppure la stravolge. Un discreto compromesso tra rispetto della struttura-base e personalizzazione. Sono curioso di sapere come la pensate voi, ascoltatela e dateci dentro con sondaggio e commenti!

Lily Allen | "Womanizer" Cover

Via | GigWise

  • shares
  • Mail