Taylor Swift, album live uscito senza la sua approvazione: lo sfogo della cantante su Instagram

Lo sfogo di Taylor Swift su Instagram

Taylor Swift ha preso parola, qualche ora fa, su Instagram, per chiarire di non aver dato alcuna approvazione all'uscita del disco "Live From Clear Channel Stripped 2008"

Voglio ringraziare i miei fan per avermi fatto sapere che la mia ex etichetta discografica stasera pubblicherà un "album" di mie esibizioni dal vivo. Questa registrazione proviene da un'esibizione radiofonica del 2008 che ho fatto quando avevo 18 anni. Big Machine ha elencato la data come una versione del 2017, ma in realtà la rilasceranno stasera a mezzanotte"

Poi ha continuato:

"Sono sempre onesta con voi ragazzi riguardo a queste cose, quindi volevo solo dirvi che questa versione non è stata approvata da me. Mi sembra che (il nuovo capo di Big Machine) Scooter Braun e i suoi sostenitori finanziari, 23 Capital, Alex Soros e la famiglia Soros e The Carlyle Group hanno visto gli ultimi bilanci e si sono resi conto che pagare $ 330 MILIONI per la mia musica non era esattamente una scelta saggia e hanno bisogno di soldi. Secondo me ... solo un altro caso di avidità spudorata ai tempi del Coronavirus. Così privo di gusto, ma molto trasparente"

La battaglia della Swift con Big Machine e il suo ex capo dell'etichetta Scott Borchetta è iniziata l'anno scorso (19) quando vendette la compagnia e con essa i suoi master al manager Scooter Braun, senza consultarla. Ha poi affermato che Borchetta e Braun l'avevano bandita dall'eseguire le sue vecchie canzoni che erano sotto contratto con loro. Hanno respinto le sue accuse e un medley di hit pianificato agli American Music Awards è andato avanti come previsto.

Ma la Swift ha rivelato l'intenzione di ri-registrare tutti i successi che ha avuto come artista con la Big Machine una volta che il suo contratto è scaduto con l'etichetta, quest'anno, e di ripubblicarli, rendendo così i masters originali quasi inutili.

  • shares
  • Mail