Dolcenera, Wannabe è il nuovo singolo che vede la partecipazione di Laïoung (Testo e Video)

Il testo e il video del nuovo singolo di Dolcenera.

Wannabe è il nuovo singolo di Dolcenera, disponibile dal 27 marzo 2020, che vede la partecipazione del rapper Laïoung. Anche il video è stato pubblicato su YouTube, lo stesso giorno.

Wannabe è stato l'ultimo singolo al quale Dolcenera ha lavorato prima del "lockdown" che ha paralizzato l'Italia, resosi necessario per contrastare l'epidemia di COVID-19 in corso nel nostro paese. Con questa canzone, quindi, la cantautrice pugliese ha voluto condividere un messaggio di speranza:

Stiamo vivendo un periodo drammatico, segnato dalla preoccupazione e dalla paura dell'incertezza. Abbiamo reagito volendoci sentire tutti uniti e realmente connessi, cercando di sconfiggere in questo modo la paura della paura.
Credo che in questo momento la musica e l'arte in generale abbiano un ruolo fondamentale: la gente ha bisogno di cose belle. E mentre tutti, nel panico generale, rinviano e spostano le loro uscite discografiche, ho deciso di prendere una posizione netta: programmare un'uscita proprio in questo periodo.

Il nuovo singolo di Dolcenera, però, è stato oggetto anche di una polemica causata dalla copertina del singolo giudicata troppo simile, se non identica, a quella dell'omonimo singolo di Highsnob e Junior Cally intitolato, appunto, Wannabe. Dolcenera ha già risposto alla polemica, dichiarando che la cover è stata estratta da un frame del videoclip e che, quindi, la somiglianza è puramente casuale.

Di seguito, trovate il testo di Wannabe; cliccando sulla foto in alto, invece, potete vedere il video.

Dolcenera, Laïoung - Wannabe: il testo

Tutto normale, io sembro aliena
Tu allegramente incosciente vai alla deriva
Per fare del bene qui, ci vuole il male
La terra brilla tra i fanatici del terrore.

Non credo ai miracoli però ascolto la musica
Non credo ai wannabe, wannabe, wannabe, muoviti
Non credo ai miracoli e nemmeno agli ostacoli
Vorrebbero andare avanti ma solo restando nei limiti,
Non credo ai miracoli però ascolto la musica
E basta questi wannabe, wannabe, wannabe, salvami.

Comunque vada, alé, io non ho paura
Viva la paura che mi tiene in vita, alé
Sono quel che sono, fuori da ogni gioco eppure me la gioco, alé
Sono un'incosciente, sì ma, liberamente, alé
Fuori da quel trip di wannabe.

Ad esser sinceri, si fa più fatica
E quello che vedi è quello che non vuoi vedere
Con la testa alta, essendo tenaci
Essendo noi stessi, muoiono paure, non c'è scompiacere.

Non credo ai miracoli, credo nella musica
Non credo nei wannabe, wannabe, wannabe, perché sono me
Non credo ai miracoli però ascolto la musica
E basta questi wannabe, wannabe, wannabe, salvami.

Comunque vada, alé, io non ho paura
Viva la paura che mi tiene in vita, alé
Sono quel che sono, fuori da ogni gioco eppure me la gioco, alé
Sono un incosciente, sì ma, liberamente, alé
Fuori da quel trip di wannabe, wannabe.

Comunque vada, alé
Ho dovuto affrontare la guerra
Mi sono rialzato da terra
Lo comunico felicemente
Che ne sono uscito vincente,
Vorrebbero essere come me
La fama è solo una moda
Il tempo pensasse come la mia strofa
Come l'ascolti ti inchioda
Baby tu credici sempre
Vogliamo essere solo noi stessi
Vivere senza complessi
Vivere senza permessi,
Quando si vive di atti e si vive d'amore non si è sottomessi
Vivo di grandi successi
Comunque vada.

Comunque vada, alé, io non ho paura
Viva la paura che mi tiene in vita, alé
Sono quel che sono, fuori da ogni gioco eppure me la gioco, alé
Sono un incosciente, sì ma, liberamente, alé
Fuori da quel trip di wannabe, wannabe.

  • shares
  • Mail