L'appello di Liam Gallagher al fratello: "Dobbiamo riunire gli Oasis per un concerto di beneficenza"

La reunion degli Oasis potrebbe diventare realtà, ecco perché.

La reunion degli Oasis non è mai stata così vicina. Da anni se ne parla, ma i cattivi rapporti tra i due fratelli Gallagher ha sempre mandato tutto in frantumi, spezzando i sogni di chi li ha sempre apprezzati. Ma ora ecco uno spiraglio. Ieri, tra capo e collo, Liam Gallagher ha lanciato un appello al fratello Noel con cui componeva una delle rockband più amate di sempre. Stavolta nessun insulto, nessun attacco e nessuna provocazione, ma l'invito a unirsi contro un nemico comune: il Coronavirus:

"Seriamente, molti pensano che io sia un cogl*** e io sono un bel cogl*** ma una volta che tutto questo sarà finito dobbiamo riunire gli Oasis per un concerto di beneficenza. Dai Noel, dopo possiamo tornare alle nostre incredibili carriere soliste", ha scritto su Twitter.

Al momento Noel Gallagher non ha risposto al fratello. Pochi mesi fa quest'ultimo aveva detto di Liam: "Ogni volta che lo vedo è chiaro che stia per pisciarsi nei pantaloni. Non sopporto neanche la sua voce". Riuscirà a cambiare idea?

  • shares
  • Mail