Vieni da Me, Marco Sentieri, Billy Blu e il tema del bullismo: "Molte cose le sto riscavando adesso, erano cose che Marco aveva messo da parte"

Marco Sentieri ospite a Vieni da me

Marco Sentieri è stato ospite di Vieni da Me, nella puntata di martedì 12 febbraio 2020. In gara nelle Nuove Proposte con il brano "Billy Blu", il cantautore ha fatto un bilancio della sua esperienza al Festival di Sanremo.

"La favola di Billy è quella di prendere la mano e perdonare il suo bullo, dargli una mano. La persona disagiata, alla fine, era il bullo. Bulli non si nasce ma ci si diventa..."

Il tema del bullismo è un tema importante anche per il cantante:

"E' un tema che guardo con molta attenzione. Scavando nei miei ricordi, mi è venuto in mente quello che ho subito io durante le elementari. A tre anni ho messo gli occhiali, ero poi più paffutello. Ero goffo e venivo preso in giro per i difetti fisici, per il mio accento... Parliamo di 27 anni fa circa, io avevo 7/8 anni. Vengo da un paese che amo tantissimo ma anche non facilissimo. C'era una sorta anche di abuso "Stai zitto perché sono figlio di... mio zio è..." Sono cose che non ho mai raccontato. Avevo una maestra che aveva qualcosa contro di me. Mi toglieva gli occhiali, mi faceva leggere senza occhiali apposta... Provai a dirlo a mia mamma che mi diceva "E' impossibile, sarai stato monello..." Quella maestra l'ho solo avuta in secondo elementare. Molte cose le sto riscavando adesso, erano cose che Marco aveva messo da parte"

  • shares
  • Mail