Il cantico dei cantici, Roberto Benigni a Sanremo 2020: "La canzone più bella del mondo!"

Roberto Benigni, Il cantico dei cantici: testo, significato

Roberto Benigni ha cantato al Festival di Sanremo 2020

"Voglio cantare la canzone più bella, trovare la canzone più bella. Alla fine l'ho trovata, la canzone più bella del mondo"

Il cantico dei cantici è il pezzo scelto da Roberto Benigni che spiega il passaggio della Bibbia citato.

"L'amore è visto dal punto di vista tipicamente femminile. La protagonista è una donna, pensate voi. Molti commentatori pensano che l'autore, l'autrice sia una donna... 2400 anni fa, una donna che ha scritto una cosa scandalosa, inaudita... Potrebbe aver scritto il libro più Santo, più bello, importante della Bibbia. Un erotico santissimo, il Cantico dei Cantici... Pensate la contentezza, l'amore fisico considerato come il più grave dei peccati, viene amato dalla Sacra Scrittura che addirittura lo benedice. Nel Cantico dei Cantici c'è l'amore, la dolcezza, questo sì che fa paura, altro che le guerre..."

Poi Benigni continua:

"E' il libro del desiderio. Non è un bisogno, l'amore è continua conquista. Il cantico è il libro del desiderio, che non si placa mai. Sono una coppia, lei e lui che si amano, tutte le coppie in tutte le parti del mondo. La donna col suo uomo, l'uomo col suo uomo, la donna con la sua donna: tutte le coppie che si amano, le persone umane che amano. L'amore è il luogo dove il mistero si dissolve. Ve la faccia, è breve, è una canzone... La prima volta che l'ho letta mi ha lasciato senza respiro"

"La versione che vi faccio stasera è anteriore, il testo primitivo del Cantico" specifica, prima di esibirsi nella lettura della "canzone delle canzoni"

  • shares
  • Mail