Mauro Ottolini: chi è?

Ecco chi è Mauro Ottolini, trombonista, compositore e direttore d'orchestra di musica jazz.

Mauro Ottolini è un trombonista, compositore e direttore d'orchestra specializzato in musica jazz.

Nel corso della sua carriera, il musicista 47enne proveniente da Bussolengo ha collaborato con artisti come Marco Masini, Mario Biondi, Vinicio Capossela, i Negramaro, Malika Ayane, Daniele Silvestri, Patty Pravo, Brunori Sas e altri ancora.

Mauro Ottolini ha anche lavorato per colonne sonore e si è esibito in numerosi festival e rassegne musicali come l'Umbria Jazz o il Premio Luigi Tenco.

Ottolini si è diplomato nel 1993 presso il Conservatorio di Verona, in trombone. Nel 1996, ha cominciato a suonare il trombone nell'orchestra dell'Arena di Verona dove vi resterà fino al 2008. Nel 2002, si è diplomato presso il Conservatorio Bonporti di Trento, in Jazz, con il maestro Franco D'Andrea. A Los Angeles, ha studiato con il trombonista Steve Turre.

Dal 2002, ha collaborato con numerosi artisti jazz come Frank Lacy, Trilok Gurtu, Kenny Wheeler, Han Bennink, Carla Bley, Steve Swallow, Tony Scott, Maria Schneider e Gary Valente e con artisti della black music come Grace Jones, Gino Vannelli, Emy Stewart e Joe Bowie.

Il suo primo album ufficiale è Jazz Funk, pubblicato nel 2005, album dai sound funk e acid jazz. Nell'album, In Slide Family, pubblicato nel 2007, Ottolini ha diretto una formazione composta da 11 tromboni, 2 batterie e un deejay: da quest'esperienza, è nato l'Ottovolante, piccola orchestra che omaggia la musica italiana del varietà.

Nel 2008, Ottolini ha fondato i Sousaphonix con cui ha iniziato a studiare la polifonia o sousafonia, utilizzando numerosi strumenti musicali non convenzionali.

Nel 2012, sempre con il gruppo Sousaphonix, Mauro Ottolini ha realizzato l'album Bix Factor, omaggiando Bix Beiderbacke e il jazz degli anni '20 e suonando strumenti tipici dell’epoca come il banjo, il sousafono e la cornetta. Il progetto viene accompagnato da un cartone animato.

Nel 2015, Mauro Ottolini e i Sousaphonix hanno inciso due concept album ed un documentario che, come tema narrativo, si sono posti l'obiettivo di unire tutte le musiche del mondo: Musica per una società senza pensieri. Per gli album, sono stati usati strumenti musicali non convenzionali come il theremin, il banjo a sei corde, il podofono, strumenti giocattolo o le conchiglie dei mari delle Antille.

Nel 2016, a cinquant'anni dalla scomparsa di Luigi Tenco, Enrico De Angelis ha affidato a Ottolini un progetto di arrangiamento delle musiche di Tenco: Tenco, come ti vedono gli altri.

Nel 2019, Mauro Ottolini ha pubblicato l'album Sea Shell - Musica per conchiglie, progetto composto da un cd e da un cartoon e realizzato da Ottolini dopo aver approfondito le tecniche di taglio delle conchiglie e di trasformazione in strumento musicale.

La discografia completa è la seguente: Jazz Funk, Ecologic Island, Slide Family, Ottovolante, Tall Stories, Gipsy Blue, Sousaphonix, The Sky Above Braddock, I Separatisti Bassi, Bix Factor, Heaven Sent, Musica per una società senza pensieri vol.1, Musica per una società senza pensieri vol.2, Buster Kluster, Tenco come ti vedono gli altri, Sea Shell - Musica per conchiglie e Il Mangiadischi.

  • shares
  • Mail