Amy Winehouse, 3 studi per il nuovo album

La Island Records è disposta a tutto o quasi pur di avere tra le mani il nuovo album di Amy Winehouse. Rimbalza da Londra, via magazine The Mirror, la notizia che la casa discografica avrebbe affittato ben 3 studi di registrazione nella Capitale britannica (situati nella zona nord, est ed ovest della City) per permettere

di piero


La Island Records è disposta a tutto o quasi pur di avere tra le mani il nuovo album di Amy Winehouse. Rimbalza da Londra, via magazine The Mirror, la notizia che la casa discografica avrebbe affittato ben 3 studi di registrazione nella Capitale britannica (situati nella zona nord, est ed ovest della City) per permettere ad Amy di darci dentro con le sessions e completare in tempi ragionevoli il suo terzo disco.

Nonostante l’enorme chiacchiericcio e l’attesa dei fan, pare infatti che fino ad oggi l’etichetta pur mettendo a disposizione molti uomini e mezzi abbia ricevuto in cambio soltanto qualche bozza di canzone ed un paio di demo, giudicate dai Boss troppo poche anche se di sensazionale qualità, come vi abbiamo anticipato tempo fa.

E’ iniziata dunque un’opera di pressing sulla cantante, sperando che –parole della fonte- “anche solo per una questione di calcolo e probabilità, Amy si decida una buona volta a mettere la testa a posto e rinchiudersi in uno dei tre per uscirne con del materiale concreto. In fondo lei ha solo bisogno di concentrarsi, lasciarsi trasportare dagli spunti che le vengono in testa”.

Il costo totale dell’operazione ammonterebbe a 150mila sterline…mi chiedo: quanto bello dovrà essere sto’benedetto album per ripagare cotanta fiducia?