Grammy Awards 2020, Diddy accusa: "La black music e l'hip hop non sono mai stati rispettati" (video)

Grammy Awards 2020, Diddy: il discorso del cantante contro il mancato rispetto verso la black music e l'hip hop (video)

Durante il gala che si tiene ogni anno prima dei Grammy Awards 2020, Diddy è salito sul palco per ritirare l'Icon Award assegnatogli. Ma, proprio in quell'occasione, ha approfittato dello spazio disponibile, per un discorso importante e una critica (inizialmente rivolta proprio ai Grammy Awards):

"Devo essere sincero. Negli ultimi giorni sono stato in conflitto. Sono onorato da questo settore che amo, da questa famiglia che amo, ma c'è un elefante nella stanza e non si tratta solo dei Grammy . Questa è discriminazione e c'è ingiustizia, dappertutto, al massimo storico. C'è qualcosa che devo dire ai Grammy e ho cambiato il mio secondo nome in amore (Love,ndr), quindi ora sono Sean Love Combs ... lo dico con Amore ai Grammy perché dovete davvero saperlo. Ogni anno ci uccidi tutti, amico. Sto parlando del dolore. Sto parlando con tutti gli artisti qui, i produttori e i dirigenti - la quantità di tempo per fare questi dischi, per riversare il tuo cuore in esso ... nelle grandi parole di Erykah Badu, "Siamo artisti e siamo sensibili, siamo appassionati". Per la maggior parte di noi, questo è tutto ciò che abbiamo. È la nostra unica speranza. A dire la verità l'hip hop non è mai stato rispettato dai Grammy. La musica nera non è mai stata rispettata dai Grammy al punto che dovrebbe essere. Quindi, in questo momento, in questa situazione attuale, non è una grande rivelazione. Questa cosa è andata avanti e non sta succedendo solo nella musica. Sta succedendo nei film. Sta succedendo nello sport, sta succedendo in tutto il mondo. E per anni, abbiamo permesso alle istituzioni, che non hanno mai avuto a cuore il nostro miglior interesse, di giudicarci. E questo si deve fermare proprio ora. Avete tutti i 365 giorni per mettere insieme tutto questo ... Abbiamo bisogno che gli artisti riprendano il controllo. Abbiamo bisogno di trasparenza. Abbiamo bisogno di diversità. Questa è la stanza che ha il potere di apportare il cambiamento. Deve essere fatto. Devono apportare le modifiche per noi. Sono un'organizzazione senza scopo di lucro che dovrebbe proteggere il benessere della comunità musicale. Questo è ciò che dice sulla missione. È la verità. Lavorano per noi"

Visualizza questo post su Instagram

#GRAMMYS

Un post condiviso da Diddy (@diddy) in data:


Poi ha concluso:

"Il mio obiettivo era quello di fare dischi di successo, ma ora è assicurare che la cultura vada avanti, la mia cultura. La nostra cultura. Il futuro nero. E per essere degno di ricevere un premio Icon, devo usare la mia esperienza per contribuire a fare un cambiamento. E su quella nota ... avete tutti i 365 giorni. E voglio dedicare questo premio a Michael Jackson per "Off the Wall," Prince per "1999," Beyoncé per "Lemonade", Missy Elliott per "Da Real World", Snoop Dogg per "Doggy Style", "Kanye West per "Graduation"e Nas per" Illmatic""

Via | PageSix

  • shares
  • Mail