Sanremo 2020, Iva Zanicchi: "Chi mette in mezzo la politica sulla partecipazione di Rita Pavone fa schifo"

Iva Zanicchi esprime stima e solidarietà a Rita Pavone per la sua partecipazione a Sanremo 2020

Intervenuta su Adkronos, Iva Zanicchi ha espresso il suo disappunto e la sua perplessità sulle polemiche nate in questi giorni che hanno visto diversi utenti criticare la presenza di Rita Pavone al Festival di Sanremo 2020. Nelle scorse ore sono esplose polemiche per le posizioni giudicate e definite "sovraniste" da parte della cantante.

"Chi mette in mezzo la politica sulla partecipazione di Rita Pavone fa schifo. Oltre ad essere una donna meravigliosa e sensibile, al contrario di come qualcuno vorrebbe farla apparire, Rita è una grande artista. La prima ad avere successo in tutto il mondo. Come è stato per Ornella Vanoni e per Loredana Bertè, che sono tornate al festival in questi anni facendo un'ottima figura, non vedo perché non dovesse tornarci lei, che è stata ed è una grande artista"

La cantante poi continua, sempre condannando le connotazioni politiche hanno circondato la figura della Pavone:

Francamente mi sono meravigliata delle polemiche. Perché ce l'hanno così tanto con lei? Per la politica? Perché a Sanremo ci devono andare solo quelli di sinistra? Ma andiamo! Ma vi sembra che una con la carriera di Rita abbia bisogno di raccomandazioni politiche?"

Possibilità di vedere Iva sul palco del Teatro Ariston? Poche, sottolinea lei stessa, anche se solamente come ospite nell'edizione in arrivo:

L'anno scorso che c'era il cinquantennale della vittoria di 'Zingara' e me lo sarei aspettato. Ma non è arrivato. Quest'anno non mi aspetto niente. Poi, certo, se mi chiamano ci vado. Ma credo che mi avrebbero già chiamato

  • shares
  • Mail