Sanremo 2020, Red Ronnie contro Elettra Lamborghini: "E' lì solo perché mostra il cu*o"

Il conduttore difende Rita Pavone: "Scandalo è la presenza di Elettra Lamborghini".

"Elettra Lamborghini, che è lì solo perché mostra il culo e perché si chiama Lamborghini, non suscita polemiche. Rita Pavone suscita polemiche perché è sovranista. Ma di che cazzo parliamo?". Red Ronnie al vetriolo su Facebook: il conduttore ha voluto commentare le polemiche (a suo dire "assurde") contro il ritorno di Rita Pavone sul palco del Festival di Sanremo, schierandosi dalla parte della cantante che torna in gara a 48 anni dall'ultima volta. Piuttosto, Red Ronnie contesta la presenza dell'ereditiera Elettra Lamborghini. "Nessuno dice: 'Ma chi minchia sono i Pinguini Tattici Nucleari?' Sono Big? Qualcuno sa cantare un loro pezzo? Qualcuno conosce a memoria un pezzo di Rancore o di Junior Cally? Achille Lauro torna a Sanremo. Cosa ha fatto Achille Lauro?".

Ecco l'opinione di Red Ronnie a favore di Rita Pavone:

"Erano stati annunciati 22 nomi. Parliamoci chiaro il cast di Sanremo non è da canzone italiana. Ci sono delle cose abbastanza imbarazzanti. Ieri sera guardo la tv e sento che annunciano Tosca dopodiché sento che annunciano Rita Pavone. A sorpresa. Io non ne sapevo niente. Avevo anche incontrato il figlio di Rita Pavone la scorsa settimana e non mi aveva detto niente. Stamattina leggo le polemiche. 'Allora essere amici di Salvini funziona!' Ma che cazzo c'entra? Rita Pavone è un'artista con una carriera che nessuno ha in Italia a livello famminile. Rita Pavone è andata all'Ed Sullivan Show. Nessuna altra donna italiana ci è andata. Elvis Presley entrò in uno studio e le disse: 'Ti ho visto all'Ed Sullivan Show. Brava!'. Parliamo di Elvis. Rita Pavone ha una storia incredibile oltre ad essere una persona meravigliosa. Che io legga su Twitter 'Ah fa la sovranista' è assurdo. Che cazzo c'entra? Ormai tutto è slogan, non c'è più analisi delle cose. Si leggono i titoli e non gli articoli".

  • shares
  • Mail