Marco Carta, sfogo su Facebook: “Come augurio per il 2020 vorrei cancellare il marcio che ruota intorno alla musica, quella discografica”

Marco Carta racconta: “Avrei voluto tanto cantarvi un singolo che ho inciso da poco e scritto con un collega straordinario…”

Pochi minuti fa, via Facebook, Marco Carta ha condiviso un momento di riflessione e di delusione, raccontando ai suoi fan un progetto che gli stava particolarmente a cuore, “un singolo inciso e scritto con un collega straordinario“. Eppure, qualcosa sembra essere cambiato…

Buonanotte world paper.
Avrei voluto tanto cantarvi un singolo
Che ho inciso da poco e scritto con un collega straordinario…
Avete presente quando si è così fieri e contenti di qualcosa da avere voglia di dirlo al mondo intero? Ecco..
In questi primi giorni del
2020 sono un po’ frastornato..
Come augurio per il
2020 vorrei cancellare il marcio che ruota intorno alla musica, quella discografica.
Vorrei che la signora musica non fosse solo
Un bancomat, che gli artisti stessi non lo fossero..
Vorrei che tagliassero lo spago che affligge e tarpa le ali della musica vera, quella di cuore.
Spero che la musica torni a splendere di merito, di nuovo.
Niente più calci nel di dietro e niente più finti numeri gonfiati, ma solo
Musica musica musica.
Sarebbe bello..
Io continuerò a camminare con le mie gambe insieme a voi e a chi si vorrà aggiungere con un pizzico di follia. 🌟🍊☀️💤
Via amo da anni, vi amo anche adesso.
-Marco-

Dichiarazioni che non nascondono una delusione ma che, nonostante il momento di sconforto, promettono comunque passi avanti nella strada della musica.

I Video di Blogo

Antony & the Johnsons live in Roma ” Cut the world”