Mary Poppins, la colonna sonora e le canzoni del film Disney

Mary Poppins, le canzoni del film

Mary Poppins è ormai un classico del cinema, interpretato da Julie Andrews. Questa la trama della pellicola, come riportato da Cineblog:

Anarchia e caos regnano in casa Banks, papà e mamma sono in balia dei due figlioletti alquanto vivaci. Dopo la fuga dell’ennesima governante, e la palese mancanza di polso dell’ingenua moglie, il severo signor Banks mette un annuncio sul prestigioso quotidiano Times in cerca della tata perfetta. Dopo la pubblicazione dell'annuncio arriva dal cielo (letteralmente) la graziosa Mary Poppins, che sembra pronta a risolvere tutti i problemi in casa Banks, ad una condizione però, che sia lei a decidere se rimanere dopo aver "provato" la famiglia per una settimana. I giorni che che seguiranno saranno per i piccoli Banks pieni di magia, spensieratezza e piccoli ma basilari insegnamenti, impartiti da Mary Poppins con un piglio tra l'autoritario e il giocoso, metodo che si rivelerà miracoloso. Alla fine tutta la famiglia trarrà beneficio dalla nuova e magica tata, crescendo e conquistando il giusto equilibrio, e così tra incantesimi e colorate coreografie, anche papà Banks riuscirà a comprendere meglio il vero significato dell'essere un padre e un marito.

Oltre alla trama e alla interpretazioni dei protagonisti, ha avuto un grande riscontro la colonna sonora, curata meticolosamente. Ciò ha permesso alla soundtrack di diventare, in poco tempo, nota a diverse generazioni.

La colonna sonora del film è stata composta da Richard M. Sherman, Robert B. Sherman e Irwin Kostal e ha raggiunto la prima posizione nella Billboard 200 per 14 settimane. Ha vinto un Oscar, un Golden Globe e un Grammy Award nel 1965. Nell'edizione del 1965 dei premi Oscar, il film si aggiudica anche il premio come miglior canzone originale per Can-Caminì.

La versione italiana del film vede numerosi brani reinterpretati e incisi da Tina Centi (come Supercalifragilistic-espiralidoso, Un poco di zucchero o Cam Caminì insieme ad Oreste Lionello).

Potete ascoltarla qui sotto:

  • shares
  • Mail