Salmo a San Siro, cartellone rimosso. Lo sfogo su Instagram: "Davvero vi spaventa così tanto il sangue finto? "

Salmo, cartellone censurato e rimozione immediata: ecco cosa è successo

Salmo si esibirà a San Siro, in concerto, il 14 giugno 2020. Un evento che rappresenterà l'unica tappa italiana prevista, in Italia, nel prossimo anno, dopo una serie di date all'estero di cui vi avevamo parlato: a Madrid (Spagna), Barcellona (Spagna), Lugano (Svizzera), Zurigo (Svizzera), Losanna (Svizzera), Parigi (Francia), Stoccarda (Germania), Monaco di Baviera (Germania), Amburgo (Germania), Bruxelles (Belgio), Londra (Inghilterra), Amsterdam (Olanda), Lussemburgo (Lussemburgo), New York (Stati Uniti), Miami (Stati Uniti) e Los Angeles (Stati Uniti), dal 16 marzo al 27 aprile 2020.

In queste ore, però, il rapper, ha portato alla luce una decisione che ha fatto discutere e sulla quale si è sfogato via Instagram. Per pubblicizzare il concerto a San Siro del prossimo giugno, a Milano sono stati affissi maxi cartelloni con l'immagine ufficiale del live che vede l'artista, in primo piano, con il volto ricoperto di sangue finto. Una foto che non è stata gradita, a quanto pare, visto che il cartellone è stato segnalato e, successivamente, rimosso.

Attraverso il suo account, Salmo si è lamentato di questa situazione, ponendo anche "interrogativi" paralleli a questa scelta:

Il cartellone è stato segnalato e rimosso.🤦‍♂️ Davvero vi spaventa così tanto il sangue finto? Eppure siamo bombardati da immagini forti ogni giorno, i vostri figli sparano e ammazzano gente nei video giochi e sono liberi di vedere su i social le peggiori brutalità! Ovviamente penserete sia l’ennesima mossa di marketing. Andatevene a fancul0.


  • shares
  • Mail