Niccolò Fabi, Scotta: ecco la seconda canzone tratta da "Tradizione e tradimento"

Scotta, il nuovo singolo di Niccolò Fabi

Scotta è il secondo singolo di Niccolò Fabi estratto dal suo prossimo disco di inediti, Tradizione e tradimento, in uscita l'11 ottobre 2019.

Il video ufficiale è stato realizzato a Roma, sulle rive del Tevere, e vede la partecipazione di amici e musicisti di Niccolò, alcuni dei quali hanno collaborato attivamente alla realizzazione del disco.

«Scotta è la canzone che apre il disco. Quella che introduce il racconto e che soprattutto definisce la temperatura sia del narrato che del narratore. È caldo tutto ciò che è vivo e in movimento, fredda è la stasi. Scotta quello che contiene un’eccitazione o una vergogna, una tensione e un conflitto quindi un’infiammazione. La stessa febbre è in qualche modo la manifestazione della battaglia in atto tra il nostro sistema immunitario ed un ospite indesiderato. La via verso la cura».



Compaiono nel video Niccolò Fabi (testo, musica, pianoforte e voce), Roberto Angelini (chitarra slide), Pier Cortese (Ipad, chitarra acustica), Costanza Francavilla (sintetizzatori), Daniele “mr coffee” Rossi (tastiere), Alberto Bianco (basso), Fabio Rondanini (batteria), Filippo Cornaglia (glockenspiel) e Massimo Nunzi (tromba).

In apertura post il video, a seguire testo della canzone

Niccolò Fabi, Scotta, Testo

Scotta
una penna quando scrive l’imprevisto
quando scopre quello che è nascosto
quando non si gira dall’altra parte l’arte non è una posa
ma resistenza alla mano che ti affoga
Scotta
la cabina dell’aereo al decollo
la potenza dell’eterno dentro al quotidiano
una caraffa di acqua e limone
un bacio accanto a un gelsomino
la felicità è un momento di distrazione
mentre la mano sul fuoco
scotta.

  • shares
  • Mail