XXXTentacion, Bad vibes forever è il secondo album postumo

In autunno, uscirà il secondo album postumo di XXXTentacion.

Il manager di XXXTentacion, Solomon Sobande, ha annunciato il secondo album postumo del trapper statunitense, morto all'età di soli 20 anni, il 18 giugno 2018, in seguito ad una rapina a mano armata avvenuta nei pressi di una concessionaria di motociclette.

Il secondo album postumo di XXXTentacion si intitolerà Bad vibes forever e sarà il seguito di Skins, primo album postumo e terzo album di inediti complessivo del rapper, pubblicato nel dicembre dell'anno scorso.

Bad vibes forever verrà pubblicato in autunno ed è stato anticipato dal singolo Royalty, canzone che vede la partecipazione di Ky-Mani Marley, Stefflon Don e Vybz Kartel e che è stata pubblicata lo scorso 19 luglio. Nell'album, saranno presenti collaborazioni anche tra XXXTentacion e Lil Wayne, Lil Nas X, i Blink-182, Tory Lanez e Mavado.

L'album Bad vibes forever fu inizialmente progettato come album di debutto di XXXTentacion, previsto per l'ottobre 2016. In un'intervista concessa a marzo 2017, infatti, il rapper dichiarò di essere al lavoro sia su Bad vibes forever che su 17, il suo effettivo album di debutto pubblicato nell'agosto 2017. L'album 17 fu seguito dal mixtape A Ghetto Christmas Carol e successivamente XXXTentacion annunciò quelli che sarebbero stati i suoi tre album successivi: ?, Skins e, appunto, Bad vibes forever.

Di seguito, trovate alcune dichiarazioni di Solomon Sobande concesse a Billboard:

Janseh (il vero nome di XXXTentacion era Jahseh Dwayne Ricardo Onfroy, ndr) aveva riservato molti brani per questo punto della sua carriera, quando sarebbe stato più affermato e sarebbero stati accolti meglio. Molte cose sulle quali stava lavorando erano idee quasi complete, non erano finite. Il produttore esecutivo dell'album è Cleopatra Bernard, la madre di Jahseh, che ha unito l'album insieme ai creativi che hanno lavorato con suo figlio. John Cunningham, il braccio destro di Jah, ha prodotto la maggior parte dell'album.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail